Curiosità: L’acqua lucana nella “storia”