Blue Block Filter: la nuova lente Optilens Italia con il nuovo polimero UV TECT trova il suo agente di zona nel capoluogo lucano.

Blue Block Filter con polimero UV TECT è in collaborazione con “Glamour, Ottica Leone” a Potenza.

L’anno 2020 – nello specifico il Covid-19 – ha segnato l’avvento di una nuova “era blue”, permeata dai raggi blu. In particolare ha spazzato in parte le preclusioni legate allo smart-working ed alla FAD (formazione a distanza).

Volenti o nolenti docenti e discenti (ma anche lavoratori dipendenti o liberi professionisti) si sono dovuti cimentare in questa nuova modalità. Attività che, probabilmente, non avrebbero mai preso in considerazione “da soli”, spontaneamente o senza alcun stimolo esterno, o anche sotto la pressione di un’esigenza o urgenza lavorativa.

Si vive “iper-connessi”, spesso collegati e “in contatto (“#stay tuned” è l’hastag di molti social), abbiamo tanti “contatti” in Facebook, Instagram e Twitter e nei principali social eppure gli abitanti del pianeta sono stati privati di qualsiasi contatto umano.

Nessuna forma di vicinanza, distanza e una mascherina che oscura anche i tratti del volto, fatta eccezione per gli occhi. Tuttavia anche questi ultimi non sono più “lo specchio dell’anima” bensì della stanchezza di star sempre di fronte ad uno schermo.

Ed ecco che sta diventando sempre più importante munirsi contro i “raggi blu” del PC e di qualsiasi device.

La luce blu/turchese di una lampada preserva il benessere dell’organismo stimolando la produzione di melatonina, sincronizzando così il ritmo sonno/veglia.

Non così la luce blu/viola emanata da un device elettronico. Questa può contribuire a danni fotochimici alla retina. Aumenta inoltre il rischio di degenerazione maculare. Non solo. Accentua i segni di invecchiamento e la produzione di radicali liberi.

Occorre evitare di aggiungere ai danni provocati dal Covid allo stile di vita le patologia che possono essere generate dai vari dispositivi ai quali ci si ritrova spesso ancorati.

Un aiuto è fornito da “Blue Block Filter”. Cos’è? Si tratta della nuova lente Optilens Italia powered by Shamir che protegge dai raggi dannosi della luce blu mediante un filtro integrato nel materiale.

Più protettiva rispetto ai trattamenti posti sulla superficie esterna della lente. Blue Block Filter taglia la maggior parte dei raggi blu nocivi per l’apparato visivo. Cornea, cristallino e retina sono protetti da problematiche come: occhi arrossati, stanchezza visiva, mal di testa, insonnia.

I raggi blu sono emessi non solo da cellulari, tablet, tv, PC o da strumenti di uso quotidiano e prolungato. Vi sono anche quelli emessi dal sole e che risultano dannosi a causa del buco dell’ozono.

La nuova lente Otilens Italia “BLUE BLOCK FILTER” garantisce un assorbimento selettivo efficiente e regolare della luce blu/viola grazie al nuovo polimero UV TECT con cui viene prodotta. Rappresenta quindi un blocco totale UV ed un’elevata protezione della porzione di luce blu ad essi più vicina (400-420 mm).

Se complete di trattamento antiriflesso le lenti donano il massimo beneficio sia per chi svolge un’attività che prevada l’uso di dispositivi digitali sia per la guida serale e notturna. L’effetto riposante può essere apprezzato dalla totalità dei portatori, anche emmetropi.

Parole astruse, teoriche…. Letteratura ben lontana dallo stato proverbiale di supposta arretratezza della Basilicata, vero? E invece no!

Blue Block Filter

Optilens Italia, con sede legale ed operativa a Padova, ha come agente di zona “Glamour. Ottica Leone” , centro di ottica particolarmente all’avanguardia sito in Via del Gallitello.

Oltre a sfoggiare occhiali con montature Tom Ford, Enox, Rayban (giusto per citare alcune marche ben note) il personale (gentilissimo) è particolarmente attento non soltanto all’aspetto glamour ma anche alla salute degli occhi perseguita tramite tecniche all’avanguardia.

Squisita cura è adoperata anche per realizzare lenti che non siano “decentrate”. Producendo direttamente in negozio al computer e non commissionandole all’esterno.

Quanti di noi vanno in giro per la Basilicata e nelle diverse regioni del Sud quasi con la convinzione procurata dal lavaggio del cervello secondo il quale “Cristo si è fermato ad Eboli”. Poi ci si imbatte in eccellenze lucane o regionali che dimostrino di essere all’avanguardia ed al passo con i tempi. Si torna a casa e si tace, quasi si dimentica.

Al contrario, le eccellenze lucane stanno diventando sempre più numerose e quindi diventa difficile non parlarne.

Attraverso una crescita delle competenze e della comunicazione sarà possibile far sì che quei professionisti che non si limitino a sopravvivere ma che svolgano con preparazione e passione il loro mestiere non siano costretti ad emigrare altrove per ottenere il giusto e meritato riconoscimento alla qualità del loro lavoro.

Maria Chiara Di Carlo

Articoli e pagine correlate

https://www.facebook.com/Glamour-Ottica-Leone-2020269234865949/

http://www.lucanianet.it/news/2020/05/21/apparenti-antagonisti-in-fase2-economiasalute/

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?