Ripartire per ritornare “come prima”? “Meglio di prima”! Se si riparte“in Green”.

Economia Circolare a servizio dell’Ambiente e Tecnologia a servizio dell’Ambiente e dell’Economia. Le varie proposte in questo mese per la Basilicata e non solo.

Ambiente in Basilicata
Immagine della Basilicata tratta da “ilsole24ore.com”

Confessiamolo: molti ignorano cosa sia per davvero l’Ambiente. Un concetto vago, assai vasto. Parecchi credono sia “inutile” occuparsene, se non per quei punti su cui si è costretti dalle normative. “Vi sono altre urgenze a cui pensare” dicono alcuni. A nulla vale un discorso di tipo etico o morale che sconfini nel concetto di “responsabilità sociale” sino all’individualismo di voler vivere in un contesto che garantisca  almeno la salvaguardia della salute.

Eppure tale tematica si inserisce in un quadro più complesso, “globale”, sistemico.

A ciò si aggiunge un nuovo contesto: quello della pandemia del Coronavirus che costringe, giocoforza, a dover cambiare le proprie “abitudini”, anche da un punto di vista imprenditoriale.

L’Assessore Regionale all’Ambiente ed Energia Gianni Rosa, in questo mese di aprile, ha puntualizzato come nell’ambito delle disposizioni emanate per l’emergenza Covid 19 si inserisca anche l’Ordinanza n.13 del 31 marzo 2020 Regione Basilicata relativa al ciclo dei rifiuti.

https://www.regione.basilicata.it/giuntacma/files/docs/DOCUMENT_FILE_3064574.pdf

Con regole chiare affinché il sistema dello smaltimento dei rifiuti non si interrompa. Come al solito: a tutela dell’ambiente, a protezione della salute.

In realtà, grazie a misure come prevenzione dei rifiuti e e riutilizzo dei materiali, le imprese otterrebbero un risparmio netto pari all’8% del fatturato annuo. Ridurrebbero nel contempo le emissioni totali annue di gas serra del 2-4%.

Il modello di produzione e consumo Green è definito “economia circolare”. Una volta che il prodotto ha terminato la sua funzione i materiali di cui è composto vengono reintrodotti. Laddove possibile, in modo da poter essere riutilizzati nel ciclo produttivo.

Economia Circolare a tutto vantaggio dell'Ambiente.
Immagine tratta da europarl.europa.eu e da agensir.it

Tra i vantaggi anche quello della sicurezza circa la disponibilità delle materie prime, aumento della competitività, impulso all’innovazione e alla crescita economica, incremento dell’occupazione, risparmio di materiale e costi energetici.

Così l’atto di indirizzo sulle priorità politiche per il triennio 2020 -2022 pubblicato dal Ministero dell’Ambiente sul proprio sito istituzionale si rivolge ai centri di responsabilità amministrativa del Ministero affinché veicolino le risorse finanziarie, strumentali ed umane.

In particolare, in Basilicata, si punta sulla decarbonizzazione e sulla efficienza energetica. Vi è poi la necessità della messa in sicurezza del territorio contro il dissesto e il rischio idrogeologico.

La Tecnologia in tempi di Coronavirus anche si pone a servizio dell’Ambiente. In primo luogo è stata sviluppata un’applicazione per smarphone che assegna un codice QR sulla base degli spostamenti delle persone e delle loro condizioni di salute pregresse. Solo le persone a cui è stata assegnato il codice verde potranno muoversi sul suolo pubblico.

Il genoma del COVID -19 è stato sequenziato in tempi record, in meno di un mese, grazie a Baidu, il motore di ricerca usato in Cina, che ha reso disponibile il suo algoritmo Lienarfold, utile a prevedere la struttura di un virus.

Solidarietà digitale da parte delle imprese ha fatto sì che vi fossero sconti sui propri servizi o gratuità degli stessi: Google ha reso gratuite le funzionalità advanced di Hangouts per le videochiamate, le compagnie telefoniche hanno offerto sconti speciali e giga gratis per favorire il lavoro da remoto. Il Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione ha messo a disposizione una pagina dedicata alla solidarietà digitale che raccoglie le offerte messe a disposizione delle aziende.

Si sono moltiplicati i gruppi sui social per i consigli sui materiali migliori da utilizzare, c’è stata una riorganizzazione spontanea per la produzione e le consegne.

In definitiva? Ripartire sarà possibile? Sì, se Economia e Tecnologia rimarranno a servizio dell’Ambiente. Sarà tutto come prima? In Green meglio di prima!

Immagine di “Casa Green” tratta da lastampa.it

Maria Chiara Di Carlo

Articolo correlato alla delicata tematica quello relativo alla gestione dei rifiuti, presupposto per l’Economia Circolare di cui si tratta.

https://www.lucanianet.it/news/2020/02/26/rtgrresponsabile-tecnico-gestione-rifiuti/

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?