Coronavirus – Il grano a prezzi da record: “è come il petrolio”. Farina per i dolci introvabile o in quantità limitata.

Ma c’è Delizie di Grano con un piccolo “segreto”.

Coronavirus - Il grano a prezzi da record
Fonte: frame trasmissione televisiva “Fuori dal coro” – Rete 4
«Con il Coronavirus il grano è a prezzi da record, è come il petrolio.»

Con il Coronavirus il grano è a prezzi da record, è come il petrolio.

“Ai popoli di ogni razza, di ogni ceto, di ogni ricchezza sento dire – con tutta franchezza – che la ricchezza, vi sembrerà strano, è di quel popolo che avrà più grano. Poiché i bimbi, quando hanno fame, non chiedono l’oro ma chiedono il pane!”. Così recita Francesco Baselli.

In tempi antichi, quando si prevedeva una guerra o una carestia, si facevano provviste di grano. Sembra che nulla sia cambiato neppure in epoca di Coronavirus. 

 Vincenzo Divella, imprenditore, ha segnalato come la quotazione del grano sia salita enormemente. Questo significa spostare i prezzi delle farine e spostare anche i prezzi delle semole.

La farina oramai è il nuovo oro perché qua sta succedendo che la gente che prima ne comprava due pacchi ora ne compra venti.

Questo accaparramento, che vien fuori dalla paura di non trovarla, ha portato al 205% in più gli ordini.

Dietro la corsa ad accaparrarsi la farina si sta giocando una partita importante: quella del grano.

Che l’Italia importa per oltre il 70%. Grano ucraino, francese, canadese, americano.

«  Avete presente quello che è successo per le mascherine? Non le riusciamo a trovare perché in Italia non si producono più. Ebbene potrebbe anche succedere con il grano. »

Lo ha confermato Cosimo De Sortis, Presidente Associazione Industriali Mugnai d’Italia.





« Immaginiamo, per esempio, che cosa potrebbe accadere nel caso in cui paesi come gli Stati Uniti o il Canada interrompessero il flusso delle esportazioni verso l’Italia. Ci sarebbe il rischio concreto di poter  mangiare pasta per non più di quattro / cinque mesi all’anno ! »

Ed ecco che il grano è sempre più ricercato in tutto il mondo. Ormai è diventato il nuovo petrolio.

Sarebbe fondamentale arricchire le nostre terre di coltivazioni di grano.

“Che ne sai tu di un campo di grano ? Poesia di un amore profano!” Cantava Lucio Battisti poiché i campi di grano in Italia sono sempre più rari. Negli ultimi dieci anni uno su cinque di questi campi di grano è scomparso. Mezzo milione di ettari di terreno sono spariti.

Vincenzo Ventura, Presidente Coldiretti Altamura, ha fatto notare:

«Puoi fare a meno di tutto nella vita. Di due cose fondamentali non puoi fare a meno e sono: 
l’agricoltura che produce il cibo
 e la sanità che ti cura.

Quindi se non mangi morirai.

Se non ti curi probabilmente morirai».

 In un contesto di tale apprensione ecco profilarsi un’eccellenza lucana che ha saputo guardare lontano, considerando il grano una vera e propria risorsa, ed insieme ricchezza.

 “Delizie di Grano” non solo ha da sempre voluto puntare sull’elevata qualità delle materie prime. Ha saputo individuare un forte perno su cui poter poggiare anche in tempo di crisi. Difatti il grano duro da cui è ottenuta la semola rimacinata è, si indovini un po’?

Grano 100 % lucano! Per di più inserito nel progetto “Prime Terre” di filiera controllata che garantisce l’origine dei grani macinati.

Coronavirus - Il grano a prezzi da record

«Con il Coronavirus il grano è a prezzi da record, è come il petrolio!»
Farina per i dolci introvabile, o in quantità limitata.
Ma c’è Delizie di Grano, con un piccolo ‘segreto’: il suo grano 100% lucano, inserito nel progetto “Prime Terre”. Ai lucani né il grano né la farina potranno mancare grazie a chi, della qualità delle materie prime, ha fatto da sempre uno dei suoi punti di forza.

Ecco quindi come la Lucania, spesso svilita, potrà tirare su la testa con le sue distese di campi di grano, che sono motivo di orgoglio e di risorsa. Ecco come il tempo ha saputo dare ragione a chi del grano ha voluto fare tesoro, costruendovi intorno tante delizie.

I lucani non dovranno disperarsi e dimenarsi vagando in giro come anime in pena in cerca di farina per impastare pane e dolci. Nei momenti di maggiore stanchezza ci penserà lo staff di “Delizie di Grano” a procurarsi il grano lucano da lavorare con maestria artigianale! E il pane, i dolci potranno arrivare direttamente a casa grazie al servizio a domicilio.

Portiamo avanti chi sa realizzare diversi sapori con grano al 100% lucano! Esistono mani sapienti di lucani che sanno individuare e scegliere, poi impastare, infine apprezzare e farsi apprezzare.

Maria Chiara Di Carlo

https://www.facebook.com/pg/deliziedigrano/about/

https://www.lucanianet.it/news/2020/03/28/delizie-di-grano-lavorazione-artigianale-alta-qualita-delle-materie-prime-tradizione-innovazione/

https://www.lucanianet.it/news/2020/04/07/la-pasqua-e-possibile-questanno-con-delizie-di-grano/

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?