Le prevede il Fesr, il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007/2013. Parliamo delle iniziative a sostegno delle imprese che la regione Basilicata ha messo in campo per sostenere un settore che è lo zoccolo duro dell’economia regionale: le piccole e medie imprese artigianali. Il  bando regionale prevede un contributo massimo di 300mila euro e un investimento minimo di 40mila euro. Per le micro-imprese è riservato il 5°% della dotazione finanziaria. La particolare attenzione a questo settore produttivo molto radicato sul territorio è confermata da un’altra iniziativa del governo regionale, il Fondo Regionale per il Circolante. Finanziato con 10 milioni di euro, il fondo consentirà il consolidamento della debitoria a breve e il rifinanziamento dei debiti a medio e a lungo termine oltre all’acquisto di scorte ed altre operazioni finanziarie.
E’ un momento particolare per l’imprenditoria locale perché in una situazione economica generale difficile poter accedere a finanziamenti è davvero manna che scende dal cielo.
In un seminario svoltosi a Lagonegro, le finalità dei provvedimenti regionali sono stati illustrati ad imprenditori e amministratori locali. Da parte di tutti la consapevolezza che si tratta di una opportunità da non perdere per dare fiducia alle imprese e soprattutto garantire occupazione in una regione nella quale i senza lavoro sono sempre di più.
Ovviamente – è stato detto nel corso dell’incontro di Lagonegro – gli imprenditori devono svolgere il proprio ruolo, superando quella cultura assistenzialistica che ha condizionato per decenni l’economia della Basilicata.

0 Comments

Leave a reply

©2024 KLEO Template a premium and multipurpose theme from Seventh Queen

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?