E’ un appuntamento al quale nessuno vuole mancare . E così, come ogni anno, il 29 maggio, migliaia di persone, molte provenienti anche dai paesi limitrofi, attendono che tra squilli di trombe e rullio di tamburi passino i Turchi.
La sfilata, sulle cui origini gli storici discutono da anni, vuole ricordare l’entrata in città nel 1578 del conte Alfonso de Guevara, come scrive nei suoi verbali il notaio Giovanni Antonio Scafarelli.
Diversa la versione di Raffaele Riviello che nella sua opera “Usi e costumanze della città di Potenza” scrive che la sfilata sarebbe collegata alla visita a Potenza di Ludovico di Francia, di ritorno dalla crociata.
Altra versione sulle origini della sfilata viene proposta da Giacomo Racioppi che fa riferimento ad una leggenda beneventana del VII secolo, che si trova negli archivi della cattedrale di San Gerardo a Potenza. La tesi sostenuta da Racioppi vorrebbe che Valeriano, preside di Cartagine, nel trasportare dall’africa a Roma dodici fratelli cristiani, fu sorpreso in mare da una tempesta. L’intercessione verso Dio da parte dei cristiani la fa cessare così che tutti i soldati si convertono. Nonostante questo Valeriano fa decapitare quattro dei fratelli, tra i quali Oronzio che fino al 1120 fu protettore di Potenza.
Per Brienza,  la festa dei turchi risale invece al 600 e ne descrive gli aspetti barocchi.
Senza voler sembrare irriverenti nei confronti degli storici che sulla sfilata o processione dei turchi si sono spesi in analisi, le migliaia di persone che il 29 maggio si assiepano lungo le strade di  Potenza attendono il passaggio dei turchi per calarsi nell’atmosfera che giullari, cavalieri, dame, “bracciali” riescono a  creare. La sfilata si conclude con il passaggio del Gran Turco e viene conclusa dalla statua di San Gerardo, padrono della città. Sacra e profana insieme, la sfilata dei Turchi a Potenza manifesta soprattutto la voglia di non cancellare la storia o, per dirla, con Riviello, “gli usi e le costumanze” della nostra città.

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?