Accordo fatto per la Mister Day di Atella. Stamane a Roma presso il ministero dello Sviluppo economico è stato firmato l’accordo tra governo, Regione Basilicata, gruppo Vicenzi e Cgil-Cisl-Uil che da il via libera al piano di rilancio dello stabilimento lucano acquisito dalla Vicenzi in seguito al crack Parmalat. L’intesa prevede la realizzazione di nuovi investimenti per circa 10 milioni di euro per la ristrutturazione e la riorganizzazione aziendale, anche attraverso il trasferimento di nuove produzioni, in modo da garantire la stabilità occupazionale agli attuali 152 addetti.

Il governo nazionale si è impegnato a verificare la possibilità di ottenere un contratto di programma per sostenere il rilancio dello stabilimento di Atella, mentre la Regione Basilicata sosterrà l’iniziativa con strumenti di incentivazione finanziaria (pari al 50 per cento dell’investimento complessivo), interventi di formazione professionale per l’aggiornamento dei lavoratori attualmente in forza alla Mister Day e, laddove necessario, misure di sostegno al reddito d’intesa con le organizzazioni sindacali.

La Vicenzi si è detta inoltre disponibile ad attivare investimenti in ricerca ed innovazione nel settore agroalimentare che coinvolgano oltre all’Università di Milano anche il mondo della ricerca lucana. Il leader della Cisl Basilicata, Nino Falotico, e il segretario generale della Fai-Cisl Basilicata, Antonio Lapadula, entrambi presenti al tavolo romano, si sono dichiarati soddisfatti per “una intesa che consolida e rilancia produzione e logistica dello stabilimento lucano e salvaguarda allo stesso tempo gli attuali livelli occupazionali con una stabilizzazione progressiva, resa possibile dall’ampliamento delle linee produttive. Dopo quattro anni di peripezie seguite al crack della Parmalat – proseguono i due leader sindacali – l’accordo apre una fase nuova e alimenta con fondate ragioni il rilancio dell’industria alimentare in Basilicata”. Falotico e Lapadula hanno inoltre rimarcato “il recepimento della nostra proposta finalizzata a coinvolgere nelle attività di ricerca applicata previsti nel piano di rilancio anche i centri di eccellenza lucani per una piena valorizzazione della capacità di produzione di conoscenza e innovazione espressa dal nostro territorio e per assicurare ulteriori margini di competitività e stabilità produttiva e occupazionale al sito di Atella”.

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?