Nel chiedere che le Soprintendenze adempiano alla richiesta del ministro, la OLA (Organizzazione Lucana Ambientalista), Coordinamento territoriale di movimenti, comitati ed associazioni ha trasmesso agli uffici del ministero competenti un primo elenco relativo alle regioni Calabria e Basilicata che comprende ben 19 aree a rischio paesaggistico (11 in Calabria e 8 in Basilicata). Le segnalazioni riguardano aree in cui si prevedono insediamenti industriali, estrazioni petrolifere, impianti eolici, progetti turistici giudicati impattanti con i preesistenti valori ambientali e monumentali. Molte Regioni, in base al cosiddetto Codice Urbani, stanno per approvare i nuovi Piani Paesistici, tra cui la Basilicata, senza però che vi siano stati momenti di confronto ed approfondimento sulle articolate problematiche che non possono essere ridotte a questioni solo per gli “addetti ai lavori”.

Secondo la OLA è auspicabile, invece, il coinvolgimento della società civile, delle associazioni, degli imprenditori turistici ed ambientali affinché la nuova pianificazione paesistica non introduca cambiamenti peggiorativi rispetto ai precedenti Piani Paesistici attraverso l’eliminazione delle le classificazioni di tutela per consentire la realizzazione di nuovi progetti impattanti per l’ambiente ed il paesaggio, anche all’interno delle aree protette o vincolate dalle leggi. L’elenco delle aree a rischio paesaggistico è in continuo aggiornamento sul sito http://www.olambientalista.it/

0 Comments

Leave a reply

©2024 Associazione Promozione Sociale Lucanianet.it - Discesa San Gerardo 23/25 85100 Potenza CF 96037550769 info@lucanianet.it