– Nucleare, le ultime notizie in tema di sicurezza nucleare sono poco rassicuranti (incidenti e contaminazione nel centro nucleare della Trisaia), resta inoltre l’incubo del deposito nazionale sito definitivo-provvisorio previsto dal decreto Marzano e non si conosce ancora il piano di emergenza per le popolazioni. Il comune di Rotondella non ha mai istituito un piano di comunicazione con i cittadini, un tavolo di trasparenza cittadino dove sono pubblici tutti gli atti e i rapporti con il centro nucleare e la Sogin, quali licenze, permessi e quant’altro collegato con le attività nucleari. Il comune non ha mai attivato quei controlli di natura ambientale promessi da sempre alla cittadinanza tramite un tecnico nucleare di fiducia. (Iniziative in tal senso erano già state programmate dal prof. Mario Dimatteo delegato ai rapporti con Sogin, prematuramente scomparso).

– Discariche e Mare, sullo Jonio esiste una discarica di cromoesavalente alla foce del Sinni e nel Bosco Pantano (sequestrata dai carabinieri), nessun intervento di bonifica è stato mai effettuato. La zona è inoltre interessata dalla condotta Enea-Sogin che sfocia a mare, anch’essa oggetto di altri incidenti di natura ambientale.

– Accesso al mare, la legge prevede l’accesso al mare a tutti i cittadini, il Comune di Rotondella deve tutelare questo diritto (vedi accesso al mare chiuso sotto il centro Enea-Sogin).

– Amianto e rifiuti, non esistono politiche per la riduzione dei rifiuti (solidi urbani, agricoli e industriali) e il controllo degli inquinanti, amianto in testa.

– Sviluppo Turistico, nessun piano di sviluppo turistico può essere realizzato se prima non sono definite le questioni ambientali che costituiscono pericolo per la salute pubblica.

– Fiume Sinni e tutela delle acque, il fiume e le acque vanno tutelate anche in considerazione degli andamenti climatici.

– Elettrosmog, l’assalto al territorio delle compagnie telefoniche poco rispettoso della salute e dell’incolumità pubblica (nel caso di Rotondella antenne troppe vicine alle scuole).

– Richiesta Piazza Sebastian Briat, da oltre un anno il nostro movimento ha chiesto l’intitolazione della piazza adiacente l’ingresso del centro Enea-Sogin della Trisaia senza aver ottenuto risposta.

CHIEDE

Alle S.V. di convocare quale strumento di partecipazione e consultazione democratica dei cittadini nelle decisioni dell’amministrazione comunale un tavolo per la sostenibilità ambientale per discutere le problematiche di salute pubblica e il futuro del territorio in cui viviamo. Il tavolo deve essere una  struttura permanente che deve riunirsi periodicamente e ogni qual volta è richiesto per migliorare la qualità della vita dei cittadini e tutelare la salute pubblica, l’ambiente e il territorio. Il tavolo deve essere accessibile a chiunque ne faccia richiesta, associazioni, partiti, movimenti, istituzioni, forze dell’ordine e anche singoli cittadini che hanno a cuore la tutela dell’ambiente e la salvaguardia della salute pubblica. Tutelare il proprio ambiente e il proprio territorio significa inoltre salvaguardare l’economia locale fatta di agricoltura e di turismo e garantire lo sviluppo economico di tutte le filiere produttive connesse. Si fa presente che analoga richiesta è stata già fatta al Comune di Policoro. Certi dell’accoglimento della presente, vi auguriamo buon lavoro.

Al Signor Sindaco del Comune di Rotondella
Alla Giunta Comunale del Comune di Rotondella
Ai Consiglieri Comunali del Comune di Rotondella

0 Comments

Leave a reply

©2024 KLEO Template a premium and multipurpose theme from Seventh Queen

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?