Lo rende noto l’assessore alle Infrastrutture, Opere pubbliche e  Mobilità, Francesco Mollica, al termine dell’incontro di questa mattina in Dipartimento, con i rappresentanti dell’Anas, ingegneri Franzese (responsabile), Sciancalepore e  Ciamprone, e con  l’ ingegnere Gandi del Consorzio di Bonifica Bradano Metaponto. Non era presente per impegni istituzionali il Presidente del Consorzio Bradano-Metaponto, dottor Carriero.

Al centro dell’incontro i lavori di ammodernamento  della strada statale 106 Jonica che, svolgendosi in presenza delle interferenze costituite dagli ingenti ritrovamenti archeologici e dal permanere delle condotte del consorzio, rallentano sensibilmente l’ esecuzione dei lavori.  Il Consorzio di Bonifica ha trasmesso il progetto di eliminazione delle proprie interferenze che però prevede un aumento, rispetto alle previsioni di stima, del costo complessivo.
Grazie alla mediazione dell’assessore Mollica, Consorzio di Bonifica ed Anas si incontreranno ad inizio settimana prossima per  condividere termini e modalità operative che, nell’ambito delle rispettive prerogative e vincoli normativi, consentono una gestione più fluida della vicenda.

Al termine dell’incontro Anas e Consorzio di Bonifica Bradano-Metaponto hanno ritenuto utile la riunione convocata dall’Assessore  per  un primo passo fondamentale per l’ individuazione di soluzioni che consentiranno il proseguimento dei lavori di ammodernamento della 106 Jonica.

0 Comments

Leave a reply

©2024 Associazione Promozione Sociale Lucanianet.it - Discesa San Gerardo 23/25 85100 Potenza CF 96037550769 info@lucanianet.it