Lo rende noto l’assessore regionale alle Attività Produttive, Donato Salvatore, che da tempo segue da vicino le problematiche che attanagliano gli operatori turistici del settore balneare anche all’interno della Conferenza delle regioni. Il decreto legge fa seguito all’ultima riunione della conferenza delle regioni, tenutasi a Roma, nel corso della quale l’assessore Salvatore sottoscrisse un documento con il quale si chiedeva al governo di rinviare la decorrenza di ogni aumento dei canoni di concessione demaniale marittima fino all’entrata in vigore del provvedimento di rideterminazione. E così il governo ha concesso un’ulteriore proroga dei termini, la quinta, posticipandoli dal 15 dicembre 2005 al 30 settembre prossimo.
“In questo periodo di tempo – afferma l’assessore Salvatore – è indispensabile arrivare ad un’intesa tra regioni e governo capace di individuare la giusta misura per la determinazione degli incrementi dei canoni condivisa delle associazioni di categoria”. Il provvedimento amministrativo che proroga i termini “giunge alle porte della stagione balneare – conclude Salvatore – portando un pizzico di “serenità” agli operatori turistici che esercitano le loro attività sulle aree demaniali e che si accingono ad  affrontare un’estate senza non pochi problemi”. A loro va l’augurio dell’Assessore per una proficua stagione balneare.

0 Comments

Leave a reply

©2024 Associazione Promozione Sociale Lucanianet.it - Discesa San Gerardo 23/25 85100 Potenza CF 96037550769 info@lucanianet.it