Orazio lucano o romano? Su questo si è interrogato Marino Faggella, autore del libro ?Sulla via Appia ad incontrar le Muse ? Lucanità di Orazio ed altri saggi ?, presentato martedì 14 giugno presso la Sala dell?Arco di Palazzo di Città a Potenza; l?incontro, organizzato dal Comune nell?ambito del progetto Città Cultura, ha visto l?intervento del professor Aldo Corcella, docente presso l?Università degli Studi della Basilicata, del prof. Francesco Lioi, docente presso il Liceo Classico?O. Flacco? di Potenza, e del Preside del Liceo, R.A. Mecca, coordinati da Santino Bonsera, presidente del Circolo Culturale ?SpaventaFilippi?, introdotti dal Sindaco, Vito Santarsiero.

Il professor Faggella, anch?egli docente presso il Liceo di Potenza, ha inteso ripercorrere l?opera di Quinto Orazio Flacco successivamente alla celebrazione del Bimillenario della morte del poeta venosino, motivato dal ?sospetto che non tutto fosse stato asserito giustamente e a proposito?; in particolar modo egli fa riferimento alla tanto citata e celebrata ?lucanità? di Orazio, che ritiene, in alcuni casi, essere riconosciuta a forza nella sua opera. Faggella ha rivisitato le opere del poeta e ne ha concluso che la lucanità è un tema relativo, del resto Orazio visse in Lucania solo fino ai nove anni, come lo stesso poeta scrisse nell? ?Epistola a Floro?. Il tanto celebrato ethos lucano è più che altro italico: i costumi, i modes vivendi rappresentano l?italianità più che la lucanità; certamente la Lucania è presente nell?opera del poeta, se ne parla ?per intervalla? in tutte le sue raccolte; soprattutto durante la prima fase dalla sua giovinezza, quando risiedeva a Roma, a contatto con una realtà sofferta, Orazio si consolava ricordando i luoghi della sua infanzia e attraverso la memoria riaffiorano i paesaggi del Vulture: ?Acerenza, alta come un nido d?aquila, i pascoli bantini e, più discosta, la fertile campagna di Forento?, sebbene sono solamente accenni di sfuggita alla Lucania e alla sua città, Venosa, che appaiono vaghi e non propriamente nitidi. La stessa città che gli ha dato i natali compare solo due volte nell?opera del poeta: indirettamente quando scrive ?venusinus colonus?, nella satira più tarda, ed esplicitamente nel Carmen I, 28, l?ode per Archita, dove Orazio ricorda i suoi boschi, battuti dal vento Euro, ?Sic, quodcumque minabitur Eurus / fluctibus hesperiis, / Venusinae / plectantur silvae te sospite; multaque merces, / unde potest, tibi defluat ?.?

Dunque la Lucania non rappresenta la materia prima della sua arte, costituisce un aspetto marginale della sua opera; Orazio è poeta romano, latino, legato ai luoghi dell?infanzia, ai ricordi della terra natia che fanno parte della sua geografia sentimentale, ma la sua ideologia è connessa alla capitale, egli si sente partecipe di una cultura latina che compete con quella greca, una ?romanità universale? che attraverso il gioco letterario si pone in rapporto con i grandi modelli della cultura e della tradizione greca. Non si può leggere un?evocazione nostalgica dei paesaggi natii, semplicemente sono archetipi che, dal fondo dell?animo, emergono a costituire i moduli della sua poetica, i topoi letterari; lucanità intesa come ricordo dei luoghi, fatto profondo, imprinting infantile.

?Sulla via Appia ad incontrar le Muse? offre, attraverso il pretesto di indagare la lucanità oraziana, un interessante excursus dell?opera del poeta venosino: la sua vita, la sua poesia, il rapporto con il potere, le idee e la fortuna, nel corso del tempo, del lucano più famoso al mondo.

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?