Cogliandrino ? Abriola 4 ? 1

Cogliandrino: Quintieri, Pansardi, Di Perna ( 27?s.t. Di Giacomo), Carlomagno, Formica, Boccia D., Cresci (36?s.t. Labanca), Lattuga, Palermo (16?s.t. Chiappetta), Boccia L., Ferraro. A disp: Formisano, Cosentino, Messuti G. All. Ferrante.

Abriola
: Calzaretta, Palo, Carlucci, Bertame, Racina, Barone, Rivelli (19s.t. Scavone), Benevento ( 21?s.t. Santangielo), Ferrara, Fiatamone, Petraglia. A disp: Tolve, Cagianese. All Moreschi.

Arbitro: Loiodice di Matera (Chiecchi ? Barbaforte)
Reti: 1? Carlomagno 8? Petraglia 19? Palermo 32?s.t. e 45? s.t. Boccia L.
Note: Ammoniti 20? s.t. Boccia D. 25? s.t. Chiappetta 12? s.t. espulso per fallo di ultimo uomo Pansardi

Ruggiero Lauria ? Francavilla 0 ? 2

Ruggiero: Annunziata, Papa (74?Camuso), Malito, Cavallo, Santonicola, Robustelli, Di Biase (74? Cicarelli ), Zuccarelli, Lupacchio, Brancaccio, Pisaturo. A disp: Merolla, Romano, Manzi, Fedrico, Rubino. All. Logarazzo.

Francavilla
: Annunziata, Marziale ( 84? Rapolla), Volturno Leonardo, Gioia, Vaccaro, De Stefano, Ferraiolo ( 90? Nicolao), Pizzitola, Turturiello (74? Volturno Luciano), Giardiello, Mels. A disp: Bruno, Mastropirro, Pozzovivo, Cupparo. All. Bardi.

Arbitro: Paolillo di Matera ( Fantini ? Marchese)
Reti: 1?s.t. e 14? s.t. Mels
Note: ammoniti al 33? p.t. Gioia, 8? s.t. Lupacchio, 35? s.t. Pizzitola, 36?s.t. De Stefano.

L?Abriola gioca alla pari del Cogliandrino solo un tempo, poi crolla nonostante abbia giocato per più di mezz?ora della ripresa con un omo in più. I granata passano subito in vantaggio dopo appena due minuti di gioco. punizione di Lattuga, deviazione di Carlomagno che colpisce il palo, ma l?attaccante rincorre lestamente la sfera e la ribadisce in rete. al 8? l?Abriola pareggia. Bertrame coglie la traversa su punizione, dopo l?impatto il pallone resta in area per il tap ? in vincente di Petraglia. Un altro calcio piazzato riporta in vantaggio i padroni di casa ed è ancora Lattuga che batte la punizione mandando il pallone a centro area dove mette in rete di testa il giocatore più basso in campo: Palermo. al 35? Fiatamone colpisce la traversa con un bellissimo tiro da una ventina di metri, sfortunatamente per l?Abriola la palla dopo aver cozzato sulla traversa finisce sulla schiena di Quintieri e termina fuori. Paradossalmente il Cogliandrino consolida il vantaggio proprio dopo l?espulsione del suo terzino Pansardi per fallo da ultimo uomo. È una doppietta di Boccia a condannare gli ultimi in classifica. Al 32? devia in rete un tiro da fuori area di Lattuga. Al 45? trasforma con abilità una punizione a due in area. L? Abriola gli è mancata la verve proprio grazie all?uomo in più aveva maggiori possibilità di strappare almeno un pari. Comunque la posizione in classifica, occupa l?ultimo posto in classifica con dodici punti, la penultima ne ha venti, probabilmente, se non ancora matematicamente, la condanna alla retrocessione.

La Ruggiero parte sparata alla ricerca del vantaggio incurante del blasone degli avversari e ci va vicinissima al primo minuto di gioco. Di Biase spreca in molo modo un bell?assist di Lupacchio. Al 11? sono ancora i padroni di casa ad andare vicino al gol sempre con l?ala Di Biase che svirgola la conclusione sotto misura. Dopo questo sprint sale in cattedra la capolista. Al 17? dopo un dribbling alla Ibrahimovic Mels, dal fondo, crossa al centro per Turturiello che di testa manda al lato. Al 22? di nuovo Mels serve in area Giardiello a cui nega il gol uno straordinario intervento di Giuliano. È nel primo quarto di gara della ripresa che la partita viene chiusa con i due gol dell?attaccante argentino. Al 1? tira da quasi trenta metri, il rimbalzo inganna il portiere e il pallone termine in rete tra lo sguardo allibito dei giocatori del Lauria. Al 14? un bel scambio tra Giardiello e Mels mette nella condizione di concludere quest?ultimo che di piatto sinistro sigla il raddoppio. È il gol che chiude la partita e determina il risultato finale. Grazie a questa vittoria, ottenuta sul campo della terza in classifica, i sinnici si portano momentaneamente alla testa della classifica con sessantaquattro punti. Ma il Genzano deve recuperare una gara, non ha potuto disputare questo turno infrasettimanale perché impegnato nella coppa Italia, ma con la sconfitta contro il Real Altamura è uscito da questa competizione per cui potrà dedicarsi interamente al campionato che lo vede duellare con il Francavilla per un posto nella serie D.

0 Comments

Leave a reply

©2024 Associazione Promozione Sociale Lucanianet.it - Discesa San Gerardo 23/25 85100 Potenza CF 96037550769 info@lucanianet.it