A farne le spese per l?attuale confusione potentina, è stato come era prevedibile, l?allenatore Domenico Giacomarro, esonerato dall’incarico poche ore dopo la gara persa col Giugliano. La società rossoblu ha preso all’unanimità la drastica decisione, scaturita dai risultati conseguiti dalla squadra negli ultimi due mesi molto deludenti. In effetti è stato un Potenza molto al di sotto delle proprie potenzialità. Il Presidente Calluori rivela che avendo accontentato il tecnico nelle sue richieste riguardanti i calciatori, la società non si sente più in accordo con le sue scelte e ritiene di dare uno scossone anche alla squadra. Bisogna però ricordare che Giacomarro ha sempre avuto un rapporto cordiale con l?ambiente rossoblu e la società. Anche i giocatori dichiara Zotti, non hanno nessun problema col mister, anzi sono con lui che si perda o si vinca.

Un Potenza sfortunato che parte giocando un primo tempo molto positivo, meritando almeno un gol di vantaggio e che invece si è trovato sotto. Sofferenza esplicita però nella ripresa. Una squadra di giovane età che paga in termini di esperienza nei momenti in cui bisognerebbe stare calmi. Zotti fallisce il rigore del possibile pareggio, e si complimenta con il portiere avversario dichiarando: ?ha capito in anticipo dove volevo tirare e si buttato subito sulla sua sinistra riuscendo ad arrivare sul pallone anche se il tiro era angolato. Credo sia stata una sconfitta immeritata?.

Una squadra dice Pellegrino in credito con la sfortuna e che a differenza della partita con l’Igea, avrebbe meritato di più, soprattutto nel primo tempo in cui si è deciso l’esito dell’incontro. Resta il fatto che pur disputando un buon primo tempo si sono subite due reti con gli unici due tiri in porta fatti dal Giugliano. E’ stata una domenica davvero nera soprattutto per l?attacco potentino spessissimo in zona tiro, ma che inspiegabilmente non ha concluso quasi mai nella porta avversaria. Da Cappuccilli, l?unico sussulto allo stadio e agli avversari, traversa piena dopo un gran tiro da fuori area. In effetti agli attaccanti rossoblu osare di più non costerebbe nulla. Per riflettere a fondo e recuperare concentrazione, da Martedì il Potenza sarà ?in ritiro? a S.Gregorio Magno, guidato dal secondo Catalano e dal preparatore atletico Santarsiero e probabilmente dal nuovo allenatore. Dunque una scossa per tutti i giocatori, anch?essi da questo momento sotto esame, difatti la società ?avverte? che alcuni atleti potrebbero lasciare Potenza se non se la sentono di continuare. E? previsto già per le prossime ore il probabile accordo con il nuovo allenatore che sarà scelto fra una rosa di tre possibili tecnici già nel mirino dei rossoblu.

curvamelfi.jpg

Il Melfi guadagna i 3 punti a Nocera dopo una rocambolesca vittoria. Gialloverdi che recuperano uno svantaggio rimediato nel primo tempo con una punizione finalizzata da Torino. Al 18? del secondo tempo pareggio del Melfi grazie a un?autorete di Pennacchietti e al termine della gara dopo un lungo batti e ribatti goal di Schiavon a siglare la sconfitta campana. Melfi dunque che raggiunge il proprio record del quinto risultato utile consecutivo e si avvicina alla zona play-off che comunque resta a cinque punti di lunghezza. Il cammino però non è facile, inizieranno per il Melfi così come per il Potenza alcuni importanti scontri diretti a partire già dal prossimo turno: il Potenza andrà a far visita alla prima in classifica, la Cavese, mentre il Melfi ospiterà l?attuale seconda squadra del campionato, il Manfredonia.

Classifica:

Cavese 53
Manfredonia 49
Gela 45
Juve Stabia 44
Giugliano 42
Melfi 37
Pro Vasto 36
Potenza 34
Rosetana 32
Igea Virtus 32
Rende 29
Latina 29
Vigor Lamezia 28
Morro d’oro 27
Ragusa 21
Castel di Sangro 18
Nocerina 16
Taranto 11

0 Comments

Leave a reply

©2024 Associazione Promozione Sociale Lucanianet.it - Discesa San Gerardo 23/25 85100 Potenza CF 96037550769 info@lucanianet.it