Comune di Potenza
Assessorato all?Ambiente
Comune di Potenza
Assessorato alla Sanità
Ai Gruppi Consiliari Comunali
Alle associazioni ambientaliste

Da qualche settimana in gran parte delle città italiane ci sono delle limitazioni al traffico cittadino a causa del superamento dei valori degli agenti inquinanti presenti nell?aria.
Mi sono chiesto perchè nella mia città nessun provvedimento sia stato adottato perchè sicuramente l?aria potentina non è assai diversa da quella che si respira altrove.

Di elementi per pensare che la ?nostra? aria non sia completamente pura ce ne sono abbastanza: traffico intenso con migliaia di auto che percorrono le anguste strade cittadine, i gas di scarico del riscaldamento, per non parlare della nuvola prodotta dalla ferriera alla periferia della città.
Poi ho letto che l?ARPAB, l?ente sub regionale che si occupa del monitoraggio ambientale, aveva attivato sul proprio sito internet una sezione dedicata al monitoraggio dell?aria inserendo i dati quotidiani on line. Incuriosito sono andato a ?visitare? il sito internet dell?ARPAB ed in effetti è presente una sezione molto ben fatta con un sacco di notizie, richiamo a leggi e normative italiane ed europee e, proprio quello che cercavo, i dati relativi a tre stazioni di rilevamento.

Nella città capoluogo di regione le stazioni di rilevamento sono ubicate a Parco Rossellino, in viale Firenze ed in viale dell?UNICEF. Tre siti che non ?fotografano? i luoghi dove il traffico è più intenso. La stazione di Rossellino in particolare è ubicata in un posto dove il traffico è completamente assente ed i valori letti dalla centralina non sono da tenere in considerazione se si vuol veramente tutelare la salute pubblica.
Nonostante l?infelice ubicazione delle centraline volevo ?commentare? la rilevazione dell?8 febbraio 2005.
Nella stazione di Parco Rossellino risulta un valore di Pm10 (le famigerate polveri sottili) il cui superamento della soglia determina la limitazione del traffico nelle ?altre? città, di 52 microgrammi/m3 che classifica il valore dell?aria ?scadente? avendo superato di 2 unità il valore limite.

Se al parco Rossellino si è superato il limite di tolleranza, che valori si sarebbero registrati (se ci fosse stata la centralina) in strade notoriamente intasate dal traffico: via Mazzini, Via Vaccaro, Via Anzio, Via del Gallitello, a Bucaletto, di fronte la ferriera? Ho ragione di pensare che nei punti dove il traffico è perennemente intenso si superino, abbondantemente, i valori consentiti dalle vigenti leggi.
Ho validi motivi di pensare che nella nostra città l?inquinamento atmosferico non sia tenuto sotto controllo e che quindi la salute dei cittadini viene costantemente messa a repentaglio.

Leggendo, sul sito dell?ARPAB gli effetti sull?uomo provocati dagli elementi presenti nell?aria c?è da rimanere interdetti. Per il Pm10 ?Si depositano negli alveoli polmonari veicolando sostanze tossiche, quali metalli pesanti, idrocarburi policiclici aromatici, ecc. Il pericolo è quindi rappresentato dall’insieme di particelle che raggiungono gli alveoli, dando luogo ad un possibile assorbimento nel sangue con conseguente intossicazione. Il materiale che permane nei polmoni può avere un’intrinseca tossicità, a causa delle sue caratteristiche fisiche o chimiche, causare fenomeni di assorbimento o adsorbimento sulle particelle, per cui possono essere convogliate molecole di gas irritanti nei polmoni (ad esempio il carbone sotto forma di fuliggine può incorporare per adsorbimento molte molecole di gas sulla sua superficie). ? Per il CO (Monossido di carbonio) È noto che inalazioni d’aria ad alta concentrazione di CO (superiore a 100 ppm) possono portare alla morte, ma l’inquinante non raggiunge nell’atmosfera concentrazioni così elevate. L’effetto tossico del CO sul corpo consiste nella riduzione della capacità del sangue di trasportare ossigeno. Infatti avviene una reazione tra l’ossido di carbonio e l’emoglobina (Hb) che porta alla formazione del composto carbossiemoglobina in luogo della formazione di ossiemoglobina che ha il compito di trasportare ossigeno dai polmoni alle cellule del corpo,ne deriva quindi un alto rischio di saturazione dell’emoglobina con CO.

Mi preme, alla luce di quanto sopra, invitare le autorità preposte a voler immediatamente provvedere a monitorare, nei punti critici delle strade cittadine la qualità dell?aria e darne pubblicità attraverso i media e di voler adottare i provvedimenti che nelle altre città vengono normalmente adottati.
In attesa di urgente riscontro mi è gradito ringraziare per l?attenzione concessa e salutare con viva cordialità.

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?