L’Asl 3 di Lagronegro ha organizzato punti di pronto soccorso. Ulteriori posti letto sono stati attrezzati all’ospedale di Maratea.

Lagonegrese – Continua a nevicare sul lagonegrese dopo la bufera della scorsa notte e della prima mattinata che ha interamente paralizzato le strade del centro urbano e il tratto lucano dell’autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria. Si segnalano ormai da ogni parte disagi e parziali isolamenti degli abitati. La neve in alcuni tratti ha raggiunto anche il metro di altezza costringendo, i pochi coraggiosi, a spostarsi in automobile soltanto se provvisti di catene. La Prefettura di Potenza invita tutti gli automobilisti a non usare l’autostrada A3, dove vi sono mezzi ancora bloccati e sono in corso le operazioni per sbloccarli. Pertanto il tratto lucano dell’autostrada rimarrà chiuso fino a quando la strada sarà nuovamente sgombra. Nella notte scorsa, dopo l’abbondante nevicata che ha, in pratica, bloccato gli automobilisti sulla A3 SA-RC, la Prefettura ha invitato il Comune di Lagonegro a farsi carico della momentanea accoglienza dei disagiati. Si è subito intervenuti aprendo le porte degli edifici scolastici di Rione Rossi e permettendo a circa 300 persone di trascorrere lì la notte. Il mattino seguente echeggiano le proteste degli sfortunati automobilisti contro l’intempestivo intervento dei soccorsi, in particolare dell’ANAS, quest’ultima colpevole – per quanto accusato dagli sfortunati automobilisti – di non aver reagito con prontezza all’emergenza maltempo.

I risultati? Nove nomadi room, quattro bambini e cinque adulti, sono stati portati al Pronto Soccorso Attivo di Lagonegro dove sono stati rifocillati dai sanitari. Già otto persone sono state prelevate, per assideramento, dall’autostrada e trasportati dall’autoambulanza al PSA di Lagonegro. Numerosi sono gli interventi del 118, tra cui uno a Senise, trattasi di un uomo investito da una macchina, dove è intervenuto l’elicottero di Basilicata Soccorso. Gli interventi del 118 al momento sono utilizzati anche per casi non prettamente sanitari ma comunque di emergenza causati dal freddo. I medici e gli infermieri che non hanno potuto raggiungere i posti di lavoro si sono recati nei pronto soccorsi dei Comuni di residenza e sono rimasti nelle strutture sanitarie per dare collaborazione ad oltranza. Sono stati così organizzati tutti i punti di pronto soccorso dell’Azienda Sanitaria ASL n 3 di Lagonegro, attualmente sul territorio sono attive tutte le autoambulanze in dotazione ai pronto soccorsi. Ulteriori posti letto sono stati attrezzati all’ospedale di Maratea.

In fondo, nell’area del lagonegrese almeno, la neve è un fenomeno che si presenta puntualmente almeno una volta all’anno con tale intensità. Perché, allora, ogni volta i disappunti e le difficoltà dei cittadini devono ripetersi sempre sulla totale incapacità a gestire l’emergenza? Un “emergenza” che mai come in questo caso è stata sbandierata ai quattro venti, in anticipo, dai mass media. Nonostante ciò, non si è stati in grado di mantenere percorribile la principale arteria che collega il sud al nord del paese e di assistere in maniera adeguata coloro che sono stati costretti a trascorrere la notte in autostrada.”E’ una vergogna nazionale – ha affermato un automobilista visibilmente irato – siamo stati bloccati per ore come animali, aspettando i soccorsi che non arrivavano mai”. Neanche nelle aree interne di Lagonegro, però, le cose vanno meglio. Le macchine spazzaneve hanno raggiunto l’area periferica di Piano dei Lippi solo 2 volte nel giro di 48 ore lasciando nell’isolamento, e nell’indignazione, gli abitanti. Una scena impietosa che purtroppo si ripete ogni volta, con metodica frequenza, quando la neve comincia ad essere molta, troppa. Probabilmente le macchine e gli addetti adibiti a tale servizio sono pochi, o soltanto non vi è il giusto coordinamento dei mezzi, ma i disagi creati da tali negligenze superano di gran lunga l’effettiva gravità della situazione. “Siamo isolati ormai da due giorni – ci spiega una donna del posto – oramai si ricordano di noi solo quando ci sono le votazioni. Ci sentiamo gli ultimi di questo paese”.

Altre news:

POTENZA, SOPRALLUOGO DEL SINDACO PER VERIFICA PIANO NEVE

Il piano neve prosegue nel capoluogo. Il sindaco Vito Santarsiero ha effettuato un sopralluogo congiunto con il presidente dell?Acta Federico Mazzaro per verificare l?effettivo funzionamento della macchina organizzativa. Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco per ?l?ottimo lavoro svolto dall?Acta che ha consentito alla città di muoversi con regolarità, pur in presenza di una nevicata di eccezionale intensità che prosegue, ormai ininterrotta da oltre 36 ore. Abbiamo disposto, ? prosegue Santarsiero ? di concerto con gli assessori Coviello e Bongiovanni (Mobilità e Polizia municipale), che in ognuno dei principali incroci cittadini sia assicurata la presenza di almeno un operatore di polizia municipale. Gli obiettivi sono il continuo monitoraggio della viabilità cittadina e l?ausilio ai cittadini, automobilisti e pedoni, che possano trovarsi in difficoltà?. Prosegue l?allerta anche per gli operatori della protezione civile chiamati dal Sindaco a intervenire in ausilio ai vigili del fuoco e alla polizia municipale per risolvere le situazioni critiche che si verificano in città (soprattutto caduta alberi e rami sotto il peso della neve). Per quanto riguarda l?eventuale proroga dell?ordinanza di sospensione delle attività didattiche delle scuole del capoluogo il Sindaco ha rimandato la decisione al pomeriggio. Rinviata la manutenzione prevista nelle scale mobili che rimarranno aperte fino alle 10.

Ultimi aggiornamenti Ansa:

La situazione sull’A3 è in miglioramento
Disagi tra Lagonegro e Lauria, autostrada resta chiusa

27 Gennaio 2005 – 22:17
‘La situazione sull’A3 e’ nettamente migliorata’. Lo sostiene l’Anas in un comunicato diffuso in serata. Fino al km 104, in corrispondenza di Padula, non vi sono piu’ blocchi. Permangono le difficolta’ tra il km 125 e il km 145, tra Lagonegro e Lauria, con particolare riferimento al nodo di Sirino dove ci sono diversi automezzi messi di traverso sulla carreggiata. ‘La Prefettura di Potenza, coadiuvata dalla Polstrada – si legge – sta portando soccorso a tutte le persone ferme in questo tratto’. All’altezza di Padula e’ in corso la rimozione di quattro mezzi pesanti per consentire alla colonna di autovetture e di automezzi formatasi di proseguire in direzione Salerno. Per accelerare le operazioni, l’Anas ha fatto giungere tecnici e mezzi specializzati anche dai Compartimenti dell’Abruzzo, della Campania e della Puglia. Durante la giornata gli operatori dell’Anas, e’ stato riferito, hanno contattato decine di utenti ancora bloccati sull’autostrada e, ove necessario, ‘li hanno rifocillati con cibo e bevande calde e accompagnati in posti di ristoro o di accoglienza’. ‘Su gran parte dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria – conclude la nota dell’Azienda – continua a nevicare e l’Anas sconsiglia anche per questa notte e per domani mattina di mettersi in viaggio sull’autostrada che comunque rimane chiusa dallo svincolo di Battipaglia fino a Sibari’.(ANSAweb)

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?