Il Comitato per la difesa dell?Appennino lucano chiede alla Regione Basilicata di rivedere la norma transitoria che darebbe il via libera alla mega-centrale eolica di Muro Lucano.

Il Comitato per la difesa dell?Appennino lucano esprime il proprio apprezzamento per l?attenzione manifestata dalla Giunta regionale della Basilicata che lo scorso 13 dicembre ha approvato un disegno di legge ed un atto di indirizzo con i quali intende meglio regolamentare l?inserimento degli impianti eolici nel territorio regionale, tenendo nel dovuto conto anche le osservazioni e le indicazioni espresse, nel corso degli ultimi tre anni, dal nostro Comitato.

Purtroppo dobbiamo constatare che gli obiettivi di preservazione e tutela della montagna lucana sono gravemente compromessi da un escamotage predisposto dai dipartimenti proponenti, che, mediante una norma transitoria – astutamente congegnata – potrà svincolare dalla rigorosa direttiva diversi territori di notevole valore naturalistico e paesaggistico, primo fra tutti quello di Muro ove è progettata una mega-centrale eolica a 300 metri dalla zona Sic e Zps (Sito di interesse comunitario e Zona a protezione speciale, ndr).

Il Comitato si chiede secondo quale logica i proponenti della nuova normativa da un lato predispongono uno strumento di rigorosa tutela del territorio, con aree di rispetto di 10 Km intorno alle Zone a protezione speciale, e dall?altro permettono a particolari progetti di aggirare con la stessa norma l?invalicabile ostacolo mediante una disposizione finale contenuta nello stesso atto di indirizzo. La battaglia avviata dal nostra Comitato è svincolata da lotte politiche campanilistiche e personalistiche, il Comitato non ha padrini ed è nato e cresciuto affrontando problemi di preservazione delle risorse regionali e dibattendo sulle scelte programmatiche in materia di energia.

Il nostro impegno, caratterizzatosi anche per la sistematica informazione delle istituzioni locali e delle popolazioni sui rischi ambientali delle centrali eoliche e delle scarse ricadute energetiche ed economiche per il territorio, ha indotto la stragrande maggioranza dei partiti politici dei Comuni di Muro Lucano, Castelgrande, Pescopagano, Bella, Baragiano, Ruoti ed Avigliano a stilare un documento in cui si manifesta la netta contrarietà alla realizzazione della mega-centrale di Muro. Confidiamo nella sensibilità della Giunta e del Consiglio regionale, peraltro già dimostrata in altre occasioni, affinché si ponga rimedio alla palese incoerenza delle norme poste all?esame del prossimo Consiglio regionale.

Comitato per la difesa dell’Appenino lucano
Contatti: Giuseppe Veneziano: 339/3710875
appenninolucano@libero.it

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?