Le Associazioni ambientaliste Legambiente, Lipu, Sos Lucania e Wwf hanno incontrato stamani a Potenza il Presidente del Consiglio Regionale di Basilicata Vito De Filippo.
Tema dell?incontro il punto all?ordine del giorno del Consiglio Regionale convocato per oggi, in merito alla ratifica dell?accordo siglato fra Giunta Regionale e Total-Fina per lo sfruttamento petrolifero del giacimento della valle del Sauro-val Camastra.

Le associazioni, mostrandosi preoccupate per il mancato coinvolgimento dei cittadini, degli Enti locali, delle forze sociali, hanno evidenziato l?opportunità che, prima di addivenire alla ratifica dell?accordo siglato, si apra una fase di discussione e di partecipazione per consentire un ampio confronto ed una attenta riflessione su una tematica così importante e per valutare nel complesso la politica energetica messa in campo in Basilicata.
Il Presidente del Consiglio si è impegnato, come richiestogli, a riportare le preoccupazioni delle associazioni ambientaliste ai capigruppo di tutti i partiti presenti in Consiglio Regionale.
Le scelte strategiche che la Regione si accinge a compiere con la ratifica dell?intesa comporteranno ampi riflessi nel quadro del futuro sociale, politico e ambientale della nostra regione per cui è assolutamente necessario che queste non vengano percepite come scelte calate dall?alto, ma vengano discusse con i territori e con i soggetti che si impegnano su questi temi da anni.

In questa fase di discussione che vede l?intermediazione del Governo nazionale è necessario arrivare alla conclusione dell?iter di istituzione del Parco Nazionale della Val d?Agri, atto che le associazioni considerano propedeutico all?avvio di qualsiasi altro intervento sul territorio.
Si ha l?impressione altrimenti che le ?ragioni? delle compagnie petrolifere, l?interesse nazionale allo sfruttamento delle risorse petrolifere abbia sempre soddisfazione mentre le ?ragioni? della tutela del territorio, della conservazione e della tutela della biodiversità siano destinate a non vincere.
Escludere il Monte Caperrino e le altre aree già ricomprese nel perimetro del Parco della Val d?Agri, così come individuato dal Consiglio Regionale di Basilicata, è sicuramente un atto importante ma, senza la nascita del Parco Nazionale, non può raggiungere l?obiettivo di ottenere un consenso più ampio sull?intera operazione compiuta su un territorio di così vaste proporzioni.

Sono in discussione il futuro di intere aree territoriali della Basilicata e lo stesso concetto di sviluppo che non può continuare ad essere imperniato sullo sfruttamento delle risorse petrolifere e del territorio.

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?