Il nostro sito è un valido strumento per coloro che hanno voglia di approfondire ed accostarsi alla realtà lucana ma, il tutto non si esaurisce qui; da ?pretesti locali? si arriva ad assunti universali in quanto i nostri scrittori non sono che tasselli inseriti in un grande puzzle letterario.

Maria Pace è una voce femminile rilevante tra le tante lucane che animano lo scenario letterario italiano.
Sin dall?inizio, nelle diverse opere della scrittrice, è evidente l?amore persistente ed esclusivo per l?antico, il gusto inconfondibile per il passato.
?Lo scettro di Anubi? presenta la magicità propria della civiltà egizia, una delle più evolute nel mondo antico, in modo straordinariamente avvincente e affascinante; questo l?inizio?
?L?ululato dello sciacallo riempiva la notte e la luna scivolava silenziosa sopra la Valle Proibita che i faraoni avevano scelto per stabilirvi le loro dimore eterne. Mortalmente silenziosa, la Valle si estendeva su un?ampia terrazza spianata dalla mano dell?uomo e vigilata giorno e notte da sentinelle armate. Fra tombe, fosse e tumuli di sabbia, Djoser avanzava timoroso trascinandosi dietro, su uno stretto lettino, una stuoia arrotolata: la sagoma di un corpo umano, a giudicare dal suo rigonfiamento. Nelle tenebre della notte il suo volto era una macchia scura, ma lo sguardo accecato dal pianto, scintillava come quello di un animale da preda?.

Il volume ?Qui Ramsete,passo e chiudo? ci pone dinanzi ad un personaggio singolare,Ramsete amico di Tutankhamon che vive un?intensa storia d?amore con una donna del nostro tempo, la fanciulla Franca; il tutto si muove su una linea del tempo oscillante tra presente e passato attraverso un incredibile e paradossale colloquio telefonico che tiene tutti appesi allo sconfinato filo della fantasia.Ricordiamo le considerazioni di Giuliana Poppi Vagaggini in merito allo scritto: ?Il racconto è molto ben costruito, quasi una rappresentazione visiva di due civiltà a confronto: l?epoca dei faraoni e la nostra; a passarvi sopra con naturale spontaneità è il colloquio telefonico, a mezzo computer, di due ragazzi che scoprono l?uno dell?altra gli usi e i costumi dell?ambiente in cui vivono.
Il feed-back che riesce compiere Franca sul passato arricchisce il presente, mentre la proiezione che riesce a compiere Ramsete, il futuro faraone d?Egitto, dilata la sua umanità nell?apprendere cose, contenute in nuce, nella sua stessa civiltà?.
Tra gli altri scritti interessanti non possiamo dimenticare certamente ?Un mondo in vendita?, volume riguardante i diversi problemi interconnessi alla salvaguardia dell?ambiente; ci troviamo dinanzi alle anomalie di una delle più grandi metropoli, Rio de Janeiro. Ricchezza e povertà,opulenza e miseria, questo il binomio attorno cui ruotano differenti ed acute osservazioni.

La nostra scrittrice non si ferma solo alle civiltà antiche ma viaggia nel corso dei secoli arrivando sino all?età umanistico-rinascimentale. Ne il ?Soldato di ventura?, il protagonista Raniero si muove tra gli splendori del Rinascimento e pur essendo vittima di continue ingiurie e violenze non si arrende ma armandosi di coraggio riesce a difendersi anche dalla cattiveria dello zio che ha osato profanare la tomba del padre.Il temerario Raniero riesce a schivare i continui tranelli che gli vengono tesi riuscendosi a salvare, alla fine, grazie al tempestivo intervento di madonna Francesca e madamigella Isabella.Il Quattrocento non è soltanto un secolo di splendore artistico e di infinite scoperte ma in esso rileviamo anche attriti, conflitti pubblici e privati.

L?ideale del decoro, dell?equilibrio e della perfezione, nel ?400, investe vari campi: Castiglione delinea nel Cortigiano il perfetto uomo di corte, Machiavelli il Principe ideale, Monsignor Giovanni Della Casa, ne ?Il galateo? presenta il perfetto uomo di società.Ma dietro questa facciata si è costretti ad affrontare e risolvere continue lotte; sarà proprio durante l?età rinascimentale che nascerà la lotta tra francesi e spagnoli a cui seguirà il dominio della potenza spagnola.
Maria Pace, dunque, anima in un filone letterario eterogeneo e, spaziando tra diversi campi, dà loro un tocco di spiccata originalità.

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?