Ci sono luoghi in Basilicata che, seppur lontani dai centri della vita della nostra regione, hanno esercitato ed esercitano tuttora un forte richiamo sull´immaginario della nostra gente, uno di questi è il Santuario di S. Antonio abate in agro di Grottole.

Perciò non deve stupire che in questi mesi associazioni e fedeli di vari comuni, ed anche i lucani residenti da anni in altre regioni stiano collaborando insieme per chiedere che questo simbolo del nostro popolo ritorni a vivere.

Così dopo la raccolta di firme che hai interessato e coinvolto numerose associazioni e fedeli di Ferrandina, Pomarico, Salandra, Grassano, Grottole ed anche di Torino, Firenze, Milano e Roma (firme che saranno consegnate nelle prossime settimane al vescovo di Matera), è partita in questi giorni una lettera all´indirizzo del Ministro per i Beni Culturali on. Giuliano Urbani sottoscritta delle Associazioni: “Magna Grecia Lucana di Torino, del Centro di cultura e tradizioni popolari “Ernesto De Martino” di Ferrandina, dalla Delegazione Finisterre di Campi Bisenzio (Firenze) insieme alle Associazione grassanesi A.Ge, U.N.I.T.A.L.S.I – Sottosezione di Tricarico, Associazione Finisterre, la Confraternita di Misericordia di Grassano ed il Comitato per il Corteo Storico con la quale si chiede al Ministro che “s´intervenga immediatamente per impedire ulteriori crolli in questa veneranda struttura” (il testo integrale della stessa è allegato al presente comunicato).

Non è questa una richiesta di un altro mega intervento di restauro in Basilicata, di cui si sa l´inizio e non la fine, ma semplicemente vogliamo sollecitare il Ministero ad intervenire concretamente per evitare che il crollo di una piccola ala di questo antico complesso monumentale, che rischia di travolgere la complessa struttura del Santuario.

Troviamo assurdo che un intervento limitato e tutto sommato dal costo non eccessivo venga rinviato di anno in anno, rendendo sempre più probabile la perdita di un luogo simbolo per le nostre comunità. Pertanto ribadiamo, se ancora ce ne fosse bisogno, che chiediamo un intervento concreto per salvare questo pregevole complesso religioso ma allo stesso tempo ci opporremo fermamente ad ogni intervento che non sia rispettoso dell´architettura e della sacralità di questo luogo.


COORDINAMENTO VOLONTARI PER IL SANTUARIO

c/o Associazione Finisterre, Via S. Innocenzo, 75014 Grassano (Matera)
email: amicipoesia@libero.it
Sito Web Santuario: http://spazioinwind.libero.it/grottole/santuario.htm


TESTO DELLA LETTERA INVIATA AL MINISTRO PER I BENI CULTURALI

Alla c.a. dell´On. Giuliano Urbani Ministro per i Beni Culturali

e p.c. alle Direzioni e Soprintendenze competenti

In Basilicata in agro di Grottole (Prov. di Matera) sorge l´imponente complesso medioevale del Santuario di S. Antonio Abate che è stato, da secoli, e lo è tuttora, luogo di fede e d´incontro per il popolo lucano. Attualmente, purtroppo, mille crepe solcano i muri del Santuario, alcune volte hanno ceduto sotto il peso del tempo e minacciano di travolgere nella loro caduta anche le altre strutture.
Ecco perché è iniziata una campagna di pressione da parte dei fedeli e di varie associazioni sulle istituzioni regionali lucane che hanno spinto la Regione Basilicata a inserire il “restauro del Santuario di S. Antonio Abate di Grottole” tra gli interventi da finanziare con gli Accordi di Programma Quadro per i Beni ed Attività Culturali che andrà a stipulare con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Ma ora chiediamo ai rappresentanti del Ministero dei Beni culturali, visto l’imminente pericolo strutturale che interessa questo luogo, che:

– s´intervenga immediatamente per impedire ulteriori crolli in questa veneranda struttura;

– che vengano stanziati velocemente le somme occorrenti per effettuare i lavori di consolidamento;

– che ogni intervento sia fatto sempre nel rispetto della tipologia edilizia e dell’architettura di questo antico luogo di fede e senza arrecare danno all’incontaminato ambiente naturale che lo circonda.

Ma soprattutto che si intervenga al più presto, prima che sia troppo tardi e il Santuario crolli, sotto i nostri occhi e per sempre.

In attesa di un vostro riscontro.
Lettera sottoscritta da:

Associazione FINISTERRE

Via S. Innocenzo – 75014 GRASSANO (Matera)
Presidente: Pontillo Innocenzo

Associazione Genitori
Via delle Rose – 75014 GRASSANO (Matera)
Presidente: D´Amico Maria Teresa

U.N.I.T.A.L.S.I. – Sottosezione di Tricarico
Via Regina Margherita – 75014 GRASSANO (Matera) – Fax 0835.721184
Presidente: Torres Filomena

Confraternita di Misericordia di Grassano
Via Dalmazia – 75014 GRASSANO (Matera)
Presidente: Pisano Angelo

Comitato per il Corteo Storico
c/o Coop. Sociale “La Mimosa”
Via Fratelli Cervi 8 – 75014 GRASSANO (Matera)
Presidente: Ritrovato Franco

Coop. Sociale “La Mimosa”
Via Fratelli Cervi 8 – 75014 GRASSANO (Matera) – Fax 08352.722344
Presidente: Mazzone Grazia

Centro di cultura e tradizioni popolari “Ernesto De Martino”,
Via Mario Pagano, 77 – 75013 FERRANDINA (Matera)
Presidente: Mangeri Anna Maria

Delegazione Finisterre
Via Castronella 21 – 50013 CAMPI BISENZIO (FIRENZE)

Associazione “Magna Grecia Lucana”
Via della Torre, 101 – 10149 TORINO
Presidente: Celano Maria

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?