In veste di Consigliere di Amministrazione dell?A.R.D.S.U. reputo necessario fare informazione riguardo le strategie di piano dell?Azienda. Il Piano delle Attività 2004 è da ritenere strumento di congiunzione tra una programmazione passata ed in fase di completamento, a cui sta corrispondendo l?attuale C.d.A., e la nuova pianificazione degli interventi, proiettata a raggiungere i traguardi indicati dal DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri); interventi che sono stati fatti corrispondere alle direttive regionali contenute nel DAPEF ed in linea con le modificazioni del sistema di contabilità.

Le linee essenziali del Piano si muovono, pertanto, nell?ambito delle indicazioni del Governo Regionale, informandosi alla selettività ed alla produttività della spesa, mirando a rendere concreto l?assunto di ?Regione di Qualità?, a ciò pervenendo con un investimento più deciso sul ?Sapere?. Ogni sforzo viene, pertanto, finalizzato a rendere sempre meno ?diritto negato? il ?diritto al sapere?, con un impegno sempre più deciso verso l?accrescimento del ?capitale invisibile? che esaltando l?uomo, lo renda ?risorsa umana?, ponendolo al servizio del territorio e della società.

Un obbiettivo che ci induce a ricercare momenti di maggiore e migliore intesa con il sistema Universitario, ma anche scolastico; infatti in quanto Azienda per il Diritto allo Studio Universitario, siamo chiamati a concorrere, attraverso la fornitura di Servizi di eccellenza, alla crescita umana e professionale degli studenti, ottenibile non solo con una buona didattica, ma con un?accorta individuazione di percorsi orientativi di ingresso, di permanenza e di uscita verso il lavoro del giovane universitario. La più sostanziosa risorsa, peraltro vincolata, viene destinata alle Borse di Studio che quest?anno sono state erogate ad oltre il 75% degli idonei alle stesse. Operazione che porterà la Basilicata fra le Regioni di testa nel panorama nazionale, resasi possibile grazie al positivo atteggiamento del Governo Regionale; l?obbiettivo rimane, comunque, il poter garantire a tutti gli idonei la Borsa di Studio, così come ci indica il DPCM, anche se nell?arco del 2005.

Positivo, a tale proposito, l?incremento che con il prossimo anno accademico potrà avvenire dalla tassa di d?iscrizione A.R.D.S.U.. Scelte di Piano che proiettano l?Azienda verso la realizzazione di attività ed iniziative che, pur consolidando Servizi tradizionali ed attivandone di nuovi, guardano con interesse alle nuove mete di uno scenario costantemente in espansione; a tale proposito si sta avviando un positivo itinerario tendente a favorire la mobilità studentesca, attraverso quei programmi europei orientati a promuovere gli scambi internazionali. Non si disdegnano, comunque, riflessioni e proponimenti intesi a migliorare l?accoglienza e la permanenza di quanti scelgono di frequentare le strutture universitarie e di alta formazione operanti sul territorio lucano, favorendo la realizzazione di tutte quelle infrastrutture tuttora carenti (affitti ? trasporti ? ristorazione ? tempo libero ? cultura ? sport ? etc.), facendo avanzare il concetto di Università fonte di ricchezza per le città interessate, piuttosto che mero fastidio a causa della crescente presenza degli studenti, tanti ?fuori sede?.

Un impegno, quindi indirizzato al superamento degli ostacoli di ordine vario e trasportistico, stante la particolare orografia del territorio (attivazione di segreterie remote); all?ampliamento della ricettività residenziale su Potenza e Matera; a favorire e facilitare la scelta delle Facoltà presenti nell?Ateneo Lucano nella consapevolezza di rallentare la ?fuga di cervelli? dal territorio lucano (Protocolli ed Intese con Associazioni ed Enti Imprenditoriali). Piano, infine, che attento alle ?buone prassi? cui si informa lo stesso Diritto allo Studio, tenta di accrescere la partecipazione, sollecitando il coinvolgimento attivo e responsabile della componente studentesca (Cultura ? Teatro ? Musica ? etc.); tutte strategie intese a rendere concreta l?Organizzazione dei Saperi e delle Responsabilità.

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?