Alla c.a. Ing. G. Vetere
Amm. Delegato Fri-el s.p.a.
Potenza

e p.c.

A Francesco Ferrante
Direttore Generale Legambiente
Roma

Oggetto: proposta di collaborazione per favorire l?energia eolica in Basilicata

Gentile Ingegnere,
l?azione di Legambiente, in Basilicata come a livello nazionale, si sta connotando sempre più per l?impegno rivolto all?affermazione delle energie rinnovabili sul territorio. Stiamo lavorando da alcuni anni affinché prevalga, nelle pianificazioni regionali e nelle responsabilità degli amministratori pubblici, una politica del riequilibrio dell?offerta di energia a favore di una politica della domanda; nei settori dei trasporti e dell?edilizia, l?attivazione di politiche di risparmio e di efficienza energetica; l?espansione delle energie rinnovabili (eolico, sole, acque ecc.), perché non inquinanti e funzionali alla lotta contro i cambiamenti climatici, nel campo dell?offerta di energia.

Tutto ciò, unitamente ad un?attenta comunicazione, informazione e formazione rivolta ai cittadini, agli insegnanti e ragazzi delle scuole, agli operatori in genere.
Per questo, siamo propensi a rafforzare la nostra interazione e le dovute sinergie con quelle imprese presenti in Basilicata con progetti o con insediamenti già realizzati o in corso d?opera, per conseguire progressivamente risultati positivi ai diversi livelli e per i diversi interessi e rendere, così, efficace il lavoro per l?affermazione dell?eolico nella nostra regione.

Ne è testimonianza, da ultimo, come Lei sa, l?Accordo che alcune settimane fa la nostra Associazione ha sottoscritto con l?ANEV.
Crediamo, quindi, che la Sua azienda possa trovare interesse a stabilire con Legambiente un rapporto di collaborazione, all?interno di un percorso condiviso da un programma di attività.

Il principale obiettivo del programma, per l?anno 2003, che Le proponiamo è quello di creare migliori condizioni per l?applicazione delle tecnologie eoliche (wind farm e mini eolico) in Basilicata, al fine di aumentare la produzione di energia da fonte rinnovabile; allargare il consenso delle comunità locali verso questo tipo di energia; favorire la partecipazione e la conoscenza dei cittadini; rendere le popolazioni maggiormente consapevoli dei benefici sia ambientali, locali e globali, e sia economici e territoriali.

L?intento di Legambiente, quindi, con questa proposta è quello di facilitare:

a) Interazioni con la Regione e gli Enti locali, anche concorrendo a migliorare la normativa attuale sia sul piano dell?accessibilità e disponibilità dei territori all?eolico che su quello della limitazione con precise regole e vincoli;

b) Collegamenti con il mondo produttivo in genere, con le organizzazioni professionali e con gli istituti ed enti scientifici della regione;

c) Rapporti stabili e durevoli con le comunità locali costruiti intorno alle loro esigenze di sviluppo, avviando un processo comunicazionale sistematico orientato ad ottenere fiducia sociale e, nel caso, massima riduzione della percezione del rischio.

I primi due punti, gentile Ing. Vetere, potranno integrarsi con un ampio programma di azioni mirate, contenute nel Piano di comunicazione (vedi allegato) rivolto a territori e comunità locali interessate a impianti eolici, indispensabile per orientare i cittadini verso scelte sempre più di qualità ed efficienza in campo energetico.
I costi complessivi per la promozione, gestione e realizzazione sia del Piano di comunicazione integrata che delle attività di accompagnamento e facilitazione delle iniziative imprenditoriali sul territorio, sono di Euro 57.000,00 (oltre IVA).
Nell?auspicare il suo favore per l?avvio di una proficua collaborazione con Legambiente, sulla base di quanto da noi proposto, Le invio i migliori saluti.

Potenza, lì 07.01.2003

Il Presidente regionale
Dott. Gianfranco De Leo

0 Comments

Leave a reply

©2024 KLEO Template a premium and multipurpose theme from Seventh Queen

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?