CONCORSI UFFICIO STAMPA REGIONALE: IL SILENZIO DI ORDINE E SINDACATO

Presso l?Ufficio Stampa della Regione Basilicata stanno per assumere giornalisti ma nessuno dice nulla sui criteri di selezione. Possibile che Ordine dei Giornalisti della Basilicata e Associazione della Stampa lucana non ne sappiano niente? Oppure fanno finta di non sapere e di non udire le strane voci che circolano sulla vicenda?

Qualche settimana fa l?Associazione della Stampa di Basilicata aveva annunciato ai quattro venti di avere siglato uno storico accordo con la Regione Basilicata. Passi che l?assunzione di giornalisti presso il maggior ente pubblico regionale potesse enfaticamente essere descritta come un fatto storico:probabilmente lo è per davvero in una regione nella quale il sindacato di categoria spende il suo tempo, in buona parte, nell? organizzare convegni e gite turistiche dal costo peraltro salatissimo.

E sorvoliamo anche sul solito can-can mediatico, targato Fnsi (Federazione nazionale stampa italiana), che ha fatto circolare questa notizia in tutta Italia, tra amici e amici degli amici, presentando ancora una volta questa piccola “Assostampa” di provincia come un modello invidiato da tutti. Quel che non torna, nella vicenda, è il silenzio totale che ha avvolto gli sviluppi.

In quasi tre mesi, tra le decine di comunicati e newsletter sindacali dell?Assostampa di Basilicata non un rigo – e nemmeno una parola – è stata spesa per capire quando e soprattutto COME la Regione Basilicata stava predisponendo il bando di reclutamento. Nel frattempo sono invece circolate strane voci su ancor più strani criteri di selezione – peraltro esattamente opposti a quelli di un precedente bando d concorso – a quanto pare inventati di sana pianta da uomini con il cappello (sindacale?) che, con l?affettuosa complicità di qualche onorevole, sarebbero andati in giro per la Regione Basilicata elemosinando posti per la solita cerchia dei soliti amici.

Sembra addirittura che ne sia nato un ?toto-assunzioni?, con tanto di nomi e cognomi di colleghi (e colleghe) che vengono dati ai punti e alle scommesse. Resta una domanda sconcertante: possibile che queste voci non siano arrivate all?orecchio dei nostri garanti del sindacato e della professione?

Oppure le orecchie dei testè citati poco ci sentono o sono diventate addirittura sorde? Speriamo allora che essi almeno conservino la vista e leggano queste righe. E non dimentichino che la legge 150/2000 è una legge dello Stato, al pari di quella istitutiva dell?Ordine dei Giornalisti. Altrove, l?Ordine Regionale dei Giornalisti ha addirittura impugnato davanti al Tar bandi inficiati da ?dubbi? requisiti di selezione, seguito da un sindacato che ha imposto chiare regole di trasparenza e di rispetto per il precariato dei colleghi. Aspettiamo dunque al banco di prova Assostampa e Ordine di Basilicata.

Per smentire eventualmente ogni ?strana? voce ed evitare che questa storia possa finire in Tribunale. Nel legittimo interesse di qualche collega con i titoli giusti ma, forse, senza sufficiente raccomandazione.

(*) di http:www.giornalistidibasilicata.it

Altre News dal mondo del lavoro

BANDI PER AGENTI TEMPORANEI NELLA COMMISSIONE EUROPEA

La Commissione Europea cerca Agenti temporanei. I posti vacanti sono presso la Direzione generale Risorse, Unità D4 (scadenza del bando 20 febbraio 2004), la Direzione generale Salute e tutela dei consumatori (scadenza 27 febbraio 2004) e la Direzione generale Occupazione – Unità D2 (scadenza 2 marzo 2004).

L?agente temporaneo è un funzionario comunitario il cui impiego presso le istituzioni comunitarie non ha carattere permanente. Questo tipo di contratto è riservato a chi già svolga una attività professionale e disponga di particolari competenze in settori specifici.

Per informazioni sui concorsi generali e sulle selezioni di agenti temporanei è possibile rivolgersi all?Unità assunzioni della Commissione europea (Servizio informazioni, Wetstraat, 200, rue de la Loi B ? 1049, Bruxelles
Tel (32-2) 2993131
Fax (32-2) 2957488

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?