CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 01 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AREA POLIZIA MUNICIPALE

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO CONTABILE

In esecuzione della propria determinazione n. 55 del 31/12/03

RENDE NOTO

Che è indetta una selezione pubblica per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato e pieno – Profilo Professionale di Istruttore Direttivo – cat. D pos. 1 – area di attività: Polizia Municipale.

Non sono previste riserve a favore delle categorie protette ai sensi della L. 68/99 e successive modificazioni ed integrazioni.

La relativa assunzione è condizionata all?esito della procedura di mobilita?, in quanto questo Ente deve obbligatoriamente adempiere agli obblighi previsti dalla legge 16.1.2003, n. 3, nonché alle leggi vigenti in materia, con la conseguenza che potrebbe non avere luogo.

TRATTAMENTO ECONOMICO

Al posto è attribuito il trattamento economico previsto dal CCNL Enti Locali per il posto di istruttore ascritto alla cat. D pos. 1, la quota assegno nucleo familiare se ed in quanto spettante.

Gli emolumenti di cui sopra sono soggetti alle ritenute erariali, previdenziali ed assicurative di legge.

REQUISITI RICHIESTI PER PARTECIPARE ALLA SELEZIONE

Per l?ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
A) Cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini dello Stato gli italiani non appartenenti alla Repubblica).
B) Godimento dei diritti civili e politici.
C) Età non inferiore agli anni diciotto (la partecipazione è soggetta al limite massimo di età di anni 40).
D) Idoneità psico-fisica all?impiego. L?amministrazione ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso, in applicazione della vigente normativa.
E) Titolo di studio: LAUREA IN GIURISPRUDENZA O TITOLI EQUIPOLLENTI.
F) Patente di guida di categoria ?B?.
G) Posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari.

Ai sensi dell?art. 38 del D.Lgs.30.03.2001, n. 165, dell?art. 3 D.P.C.M. 07.02.1994, n. 174 e dell?art. 2 del D.P.R. 09.05.1994, n. 487, il requisito della cittadinanza non è richiesto per i soggetti appartenenti all?Unione europea. I cittadini degli Stati membri dell?Unione Europea devono possedere, ai fini dell?accesso ai posti della pubblica amministrazione, i seguenti requisiti:

a) Godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza;
b) Essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
c) Avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

Non possono prendere parte al concorso coloro che siano esclusi dall?elettorato attivo politico e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall?impiego presso una Pubblica Amministrazione, ovvero che siano stati dichiarati decaduti da altro impiego statale ai sensi dell?art. 127, lettera d), del testo unico approvato con D.P.R. n. 3 del 10.01.1957.

Per difetto dei requisiti prescritti, l?Amministrazione può disporre, in ogni momento, l?esclusione dal concorso con motivato provvedimento.

I REQUISITI PRESCRITTI DEVONO ESSERE POSSEDUTI ALLA SCADENZA DEL TERMINE STABILITO DAL BANDO DI SELEZIONE

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di ammissione alla selezione, redatta su carta semplice, secondo lo schema allegato al presente bando, indirizzata a ?COMUNE DI RIVELLO?, Viale Monastero n. 48 , 85040 Rivello (PZ), dovrà essere presentata, con esclusione di qualsiasi altro mezzo, entro e non oltre 30 giorni da quello di pubblicazione dell?avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica:
a) Direttamente nella Sede Comunale, all?Ufficio Protocollo
b) Spedita con raccomandata con avviso di ricevimento al Comune stesso.

Nel primo caso la data di presentazione è stabilita dal timbro a data, apposto dal competente ufficio protocollo.

Nel secondo caso fa fede la data del timbro dell?ufficio postale accettante purchè la domanda, spedita nei termini, pervenga comunque entro 5 giorni oltre il termine massimo fissato dal bando. Il termine per la presentazione delle domande, ove scada in giorno festivo, sarà prorogato di diritto al giorno seguente non festivo.

Non si terrà conto delle domande presentate o spedite per mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento oltre il termine di scadenza del bando.

L?Amministrazione non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazione dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici, né per mancata restituzione dell?avviso di ricevimento in caso di spedizione per raccomandata.

CONTENUTO DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE

Nella domanda, di cui si allega lo schema da utilizare (allegato A), i candidati, oltre alla precisa indicazione del concorso, debbono dichiarare:
1) Le proprie generalità ( Cognome, nome, data e luogo di nascita, le donne devono indicare il cognome da nubile, residenza);
2) Il diploma di laurea posseduto, con l?esatta indicazione dell?Università presso il quale è stato conseguito e l?anno in cui è stato conseguito;
3) La patente di guida di categoria ?B? posseduta;
4) Di essere cittadino italiano (oppure di appartenere ad uno Stato membro dell?Unione Europea);
5) Di godere dei diritti civili e politici;
6) Il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
7) Di non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione, ovvero le eventuali condanne riportate (anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale);
8) Di non essere stato destituito o dispensato dall?impiego presso una Pubblica Amministrazione;
9) Di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste come causa di incapacità o incompatibilità per le assunzioni nel pubblico impiego;
10) Di essere fisicamente idoneo all?impiego ed esente da impedimenti per il regolare svolgimento delle mansioni relative al posto da ricoprire;
11) La posizione nei riguardi degli obblighi di leva (solo per i candidati di sesso maschile);
12) L?indicazione della lingua straniera:inglese, francese, tedesco e spagnolo;
13) Gli eventuali titoli di studio, culturali e vari posseduti;
14) Gli eventuali servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e la causa di risoluzione del rapporto di impiego (la dichiarazione va resa anche in assenza di rapporti di impiego);
15) Dalla domanda deve risultare altresì l?indirizzo completo, il numero di codice di avviamento postale, con l?eventuale numero telefonico, presso il quale si desidera siano inviate le comunicazioni relative al concorso, nonché l?impegno di farne conoscere le successive variazioni;
16) Il consenso all?utilizzo dei dati ai sensi della legge 675/96;
17) Di essere consapevole delle sanzioni penali di cui all?art. 76 del DPR 28.12.00 n. 445 in caso di false dichiarazioni;
18) Di accettare incondizionatamente le condizioni previste dal vigente ?Regolamento Comunale per l?Ordinamento degli Uffici e dei Servizi ? reclutamento selezioni e progressioni?, nonché dal Bando di Selezione e leggi di riferimento.

E? richiesto agli aspiranti, per essere ammessi al concorso, il limite massimo di età di anni quaranta.

DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

Alla domanda di partecipazione al concorso dovranno essere allegati:
a) Il titolo di studio: originale o copia autenticata ovvero certificato;
b) Tutti quei titoli culturali o di servizio ritenuti utili ai fini della formazione della graduatoria di merito;
c) L?eventuale curriculum formativo e professionale;
d) I documenti costituenti titoli di precedenza o preferenza di legge;
e) Fotocopia del documento d?identità;
f) Elenco in duplice copia della documentazione prodotta, sottoscritta dal candidato.

COMMISSIONE ESAMINATRICE

La Commissione esaminatrice ed eventualmente i membri aggiunti, per la lingua straniera e per l?informatica, sono nominati con specifico provvedimento con l?osservanza delle vigenti disposizioni.

PROVE D’ESAME
Le prove da sostenere sono 3, di cui n. 2 scritte, consistenti anche nella redazione di un atto amministrativo, sulle materie di seguito elencate, e n.1 orale.

Prove Scritte:
Diritto amministrativo, diritto costituzionale, legislazione sull?ordinamento degli enti locali, elementi di diritto privato, diritto penale e procedura penale con riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione. Legislazione urbanistica, edilizia, commerciale, pubblici esercizi, polizia amministrativa e tributaria locale. T.U. delle leggi di pubblica sicurezza, legislazione sulla circolazione stradale, tecnica del traffico e della circolazione stradale, sistema delle sanzioni amministrative. Regolamenti ed ordinanze comunale in materia di polizia urbana.

Prova Orale:
Tutte le materie delle prove scritte. Accertamento della conoscenza di una lingua straniera tra le seguenti: inglese, francese, tedesco o spagnolo (su scelta del candidato), nonché dell?uso di apparecchiature e software informatici ai sensi dell?art. 37 del D.Lgs. 165/2001.

Il tempo per lo svolgimento di ciascuna delle prove d?esame è fissato, di volta in volta, dalla Commissione secondo il tipo e la natura della prova stessa.

Per i portatori di handicaps si terrà conto dei tempi aggiuntivi indicati nella domanda di partecipazione.

Non è ammessa la consultazione di alcun testo scritto.

I concorrenti dovranno presentarsi alle prove, muniti di carta d?identità o altro documento legale di riconoscimento.

La mancata presentazione equivarrà alla rinuncia al concorso.

CALENDARIO DELLE PROVE

1^ PROVA SCRITTA: ore 09,00 del 10/03/04 presso la Sede Comunale, Viale Monastero n. 48 ? Rivello,
2^ PROVA SCRITTA: ore 09,00 del 11/03/04 presso la Sede Comunale, Viale Monastero n. 48 ? Rivello,
PROVA ORALE: ore 09,00 del 23/03/04 presso la Sede Comunale, Viale Monastero n. 48 ? Rivello.

I candidati che non avranno ricevuto comunicazione di esclusione dal concorso, dovranno presentarsi, senza ulteriore avviso, presso la Sede Comunale, Viale Monastero n. 48 – Rivello alle ore 09,00 della data fissata per la prima prova scritta.

EVENTUALI VARIAZIONI DI CALENDARIO DELLE PROVE VERRANNO COMUNICATE AI CANDIDATI CON MEZZO IDONEO

Il presente bando ha valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti di tutti i candidati, i quali si intendono comunque ammessi con riserva dell?accertamento del possesso dei requisiti e del rispetto dei termini e delle modalità previste nel presente bando.

VALUTAZIONE DEI TITOLI E DELLE PROVE

I titoli e le prove d?esame saranno valutati in applicazione del regolamento comunale vigente.

La commissione dispone, complessivamente, dei seguenti punteggi:
a) Punti 30 per la prima prova scritta,
b) Punti 30 per la seconda prova scritta,
c) Punti 30 per la prova orale,
d) Punti 10 per i titoli.

Ai fini della valutazione, i titoli sono suddivisi in quattro categorie ed i compèlessivi 10 punti ad essi riservati, sono così ripartiti:
a) Categoria I ? titoli di studio punti 4,
b) Categoria II ? titoli di servizio punti 4,
c) Categoria III ? curriculum formativo e professionale punti 1,
d) Categoria IV ? titoli vari e culturali punti 1.

Ogni prova si intende superata se il candidato ottiene un punteggio di almeno 21/30 per prova e pertanto la seconda prova scritta sarà valutata solamente se il candidato ha superato la prima prova scritta.

Il candidato sarà ammesso alla prova orale solamente se ha superato le prove scritte.

Il punteggio totale è determinato dalla somma della media dei voti conseguiti nelle due prove scritte e del voto ottenuto nella prova orale.

Il Presidente della Commissione comunicherà l’esito della prova scritta, mentre per la prova orale, al termine di ogni seduta, verrà formato l’elenco dei candidati esaminati, con l’indicazione dei voti riportati che sarà affisso nella sede d’esame e all’albo pretorio.

Ai sensi della legge 5.2.1992 n. 104 art.20, il concorrente portatore di handicap può, nella domanda di partecipazione al concorso, specificare l’ausilio necessario per sostenere le prove, in relazione al proprio handicap, nonchè l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi.

TERMINI E RESPONSABILITA? DEL PROCEDIMENTO

L?Ufficio Personale, entro venti giorni dalla scadenza del presente bando, istruisce ciascuna delle domande e provvede all?ammissione (eventualmente con riserva) ovvero all?esclusione dal concorso.

Per l?attività della Commissione esaminatrice, responsabile è il suo Presidente.

Entro 10 giorni dall?ultimazione dei lavori, la Commissione deve rimettere gli atti all?Ufficio Personale del Comune, per la predisposizione della graduatoria dei vincitori.

FORMAZIONE, APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA DI MERITO

La graduatoria di merito sarà approvata con idoneo provvedimento e successivamente pubblicata all?Albo Pretorio del Comune, nonché sul sito internet del Comune www.comune.rivello.pz.it.

VALIDITA? DELLA GRADUATORIA

L?Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di avvalersi della graduatoria finale degli idonei, entro i termini di validità della stessa (tre anni), conformemente alle disposizioni di legge e potrà essere eventualmente utilizzata anche per assunzioni a tempo determinato e/o parziale, fatta eccezione per i posti istituiti o trasformati successivamente all?indizione del presente bando.

INFORMAZIONI FINALI

Al presente concorso sono applicabili le disposizioni di cui:
– Alla legge 10.04.1991 n.125 che garantisce le pari opportunità tra uomini e donne;
– Alla legge 05.02.1992 n. 104 sui portatori di handicap;
– Al D.P.R. 09.05.1994 n. 487 sull?accesso agli impieghi nelle Pubbliche Amministrazioni e successive modificazioni ed integrazioni (DPR 246/97);
– Al Testo Unico Enti Locali del 18/08/00 n.267;
– Al Regolamento comunale sull?ordinamento degli uffici e dei servizi, reclutamento selezioni e progressioni;

Il rapporto di lavoro è disciplinato dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro dei dipendenti degli Enti Locali e sarà regolarizzato da un contratto individuale di lavoro.
L?assunzione avverrà per il primo semestre di prova con decorrenza dalla data effettiva di assunzione in servizio ed acquisirà carattere di stabilità ai sensi dell?art.14 bis del CCNL Comparto Regioni-Enti Locali del 06 luglio 1995.

L?eventuale dimissione per esperimento negativo della prova, sarà disposta con provvedimento tempestivo e motivato.
I vincitori, salva la possibilità di trasferimenti d?Ufficio nei casi previsti dalla legge, devono permanere in questo Comune per un periodo non inferiore a 7 (sette) anni.

I candidati hanno la facoltà di esercitare il diritto di accesso agli atti del procedimento concorsuale ai sensi della normativa vigente in materia.
Tutti i dati personali di cui l?Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell?espletamento della presente selezione, verranno trattati conformemente a quanto disposto dalla L. 675/96
Per ulteriori informazioni gli interessati possono rivolgersi all?Ufficio del Personale di questo Comune (tel. 0973 428942 ) presso il quale è in distribuzione copia del bando di concorso.

Responsabile del procedimento è il Sig. Calderaro Felice, Responsabile del Servizio del Personale.

Rivello, lì 30/12/03

Il presente Bando è pubblicato all?albo pretorio dal 31/12/03 al 00/01/04 e l?estratto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 00/01/2004.

Termine per la presentazione delle domande: 00/00/04

CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 01 POSTO DI ISTRUTTORE (VICE RAGIONIERE) AREA FINANZIARIA

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO CONTABILE

In esecuzione della propria determinazione n. 56 del 31/12/03

RENDE NOTO

Che è indetta una selezione pubblica per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato e pieno- Profilo Professionale di Istruttore (Vice Ragioniere) – cat. C pos. 1 – area di attività: Finanziaria.

Non sono previste riserve a favore delle categorie protette ai sensi della L. 68/99 e successive modificazioni ed integrazioni.

La relativa assunzione è condizionata all?esito della procedura di mobilita?, in quanto questo Ente deve obbligatoriamente adempiere agli obblighi previsti dalla legge 16.1.2003, n. 3, nonché alle leggi vigenti in materia, con la conseguenza che potrebbe non avere luogo.

TRATTAMENTO ECONOMICO

Al posto è attribuito il trattamento economico previsto dal CCNL Enti Locali per il posto di istruttore ascritto alla cat. C pos. 1, la quota assegno nucleo familiare se ed in quanto spettante.

Gli emolumenti di cui sopra sono soggetti alle ritenute erariali, previdenziali ed assicurative di legge.

REQUISITI RICHIESTI PER PARTECIPARE ALLA SELEZIONE

Per l?ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
A) Cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini dello Stato gli italiani non appartenenti alla Repubblica).
B) Godimento dei diritti civili e politici.
C) Età non inferiore agli anni diciotto (la partecipazione non è soggetta al limite massimo di età).
D) Idoneità psico-fisica all?impiego. L?amministrazione ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso, in applicazione della vigente normativa.
E) Titolo di studio: DIPLOMA DI MATURITA? DI RAGIONIERE E PERITO COMMERCIALE.
F) Posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari.

Ai sensi dell?art. 38 del D.Lgs.30.03.2001, n. 165, dell?art. 3 D.P.C.M. 07.02.1994, n. 174 e dell?art. 2 del D.P.R. 09.05.1994, n. 487, il requisito della cittadinanza non è richiesto per i soggetti appartenenti all?Unione europea. I cittadini degli Stati membri dell?Unione Europea devono possedere, ai fini dell?accesso ai posti della pubblica amministrazione, i seguenti requisiti:

a) Godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza;
b) Essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
c) Avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

Non possono prendere parte al concorso coloro che siano esclusi dall?elettorato attivo politico e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall?impiego presso una Pubblica Amministrazione, ovvero che siano stati dichiarati decaduti da altro impiego statale ai sensi dell?art. 127, lettera d), del testo unico approvato con D.P.R. n. 3 del 10.01.1957.

Per difetto dei requisiti prescritti, l?Amministrazione può disporre, in ogni momento, l?esclusione dal concorso con motivato provvedimento.

I REQUISITI PRESCRITTI DEVONO ESSERE POSSEDUTI ALLA SCADENZA DEL TERMINE STABILITO DAL BANDO DI SELEZIONE

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di ammissione alla selezione, redatta su carta semplice, secondo lo schema allegato al presente bando, indirizzata a ?COMUNE DI RIVELLO?, Viale Monastero n. 48 , 85040 Rivello (PZ), dovrà essere presentata, con esclusione di qualsiasi altro mezzo, entro e non oltre 30 giorni da quello di pubblicazione dell?avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica:
a) Direttamente nella Sede Comunale, all?Ufficio Protocollo
b) Spedita con raccomandata con avviso di ricevimento al Comune stesso.

Nel primo caso la data di presentazione è stabilita dal timbro a data, apposto dal competente ufficio protocollo.

Nel secondo caso fa fede la data del timbro dell?ufficio postale accettante purchè la domanda, spedita nei termini, pervenga comunque entro 5 giorni oltre il termine massimo fissato dal bando.
Il termine per la presentazione delle domande, ove scada in giorno festivo, sarà prorogato di diritto al giorno seguente non festivo.

Non si terrà conto delle domande presentate o spedite per mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento oltre il termine di scadenza del bando.

L?Amministrazione non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazione dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici, né per mancata restituzione dell?avviso di ricevimento in caso di spedizione per raccomandata.

CONTENUTO DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE

Nella domanda, di cui si allega lo schema da utilizare (allegato A), i candidati, oltre alla precisa indicazione del concorso, debbono dichiarare:

1) Le proprie generalità ( Cognome, nome, data e luogo di nascita, le donne devono indicare il cognome da nubile, residenza);
2) Il diploma di maturità posseduto, con l?esatta indicazione dell?Istituto presso il quale è stato conseguito e l?anno in cui è stato conseguito;
3) Di essere cittadino italiano (oppure di appartenere ad uno Stato membro dell?Unione Europea);
4) Di godere dei diritti civili e politici;
5) Il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
6) Di non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione, ovvero le eventuali condanne riportate (anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale);
7) Di non essere stato destituito o dispensato dall?impiego presso una Pubblica Amministrazione;
8) Di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste come causa di incapacità o incompatibilità per le assunzioni nel pubblico impiego;
9) Di essere fisicamente idoneo all?impiego ed esente da impedimenti per il regolare svolgimento delle mansioni relative al posto da ricoprire;
10) La posizione nei riguardi degli obblighi di leva (solo per i candidati di sesso maschile);
11) L?indicazione della lingua straniera:inglese, francese, tedesco e spagnolo;
12) Gli eventuali titoli di studio, culturali e vari posseduti;
13) Gli eventuali servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e la causa di risoluzione del rapporto di impiego (la dichiarazione va resa anche in assenza di rapporti di impiego);
14) Dalla domanda deve risultare altresì l?indirizzo completo, il numero di codice di avviamento postale, con l?eventuale numero telefonico, presso il quale si desidera siano inviate le comunicazioni relative al concorso, nonché l?impegno di farne conoscere le successive variazioni;
15) Il consenso all?utilizzo dei dati ai sensi della legge 675/96;
16) Di essere consapevole delle sanzioni penali di cui all?art. 76 del DPR 28.12.00 n. 445 in caso di false dichiarazioni;
17) Di accettare incondizionatamente le condizioni previste dal vigente ?Regolamento Comunale per l?Ordinamento degli Uffici e dei Servizi ? reclutamento selezioni e progressioni?, nonché dal Bando di Selezione e leggi di riferimento.

DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda di partecipazione al concorso dovranno essere allegati:
a) Il titolo di studio: originale o copia autenticata ovvero certificato;
b) Tutti quei titoli culturali o di servizio ritenuti utili ai fini della formazione della graduatoria di merito;
c) L?eventuale curriculum formativo e professionale;
d) I documenti costituenti titoli di precedenza o preferenza di legge;
e) Fotocopia del documento d?identità;
f) Elenco in duplice copia della documentazione prodotta, sottoscritta dal candidato.

COMMISSIONE ESAMINATRICE

La Commissione esaminatrice ed eventualmente i membri aggiunti, per la lingua straniera e per l?informatica, sono nominati con specifico provvedimento con l?osservanza delle vigenti disposizioni.

PROVE D’ESAME
Le prove da sostenere sono 3, di cui n. 2 scritte, consistenti anche nella redazione di un atto amministrativo, sulle materie di seguito elencate, e n.1 orale

Prove Scritte:
Finanza e contabilità degli enti locali; Legislazione amministrativa concernente l?attività delle Autonomie Locali; Legislazione in materia di tributi locali; Elementi di diritto amministrativo; Nozioni di diritto costituzionale, civile e penale, limitatamente ai reati contro la Pubblica Amministrazione (Libro II, Titolo II e VII).

Prova orale:
Le materie delle prove scritte.Accertamento della conoscenza di base di una lingua straniera tra le seguenti: inglese, francese, tedesco o spagnolo (su scelta del candidato), nonché dell?uso di apparecchiature e software informatici ai sensi dell?art. 37 del D.Lgs. 165/2001.

Il tempo per lo svolgimento di ciascuna delle prove d?esame è fissato, di volta in volta, dalla Commissione secondo il tipo e la natura della prova stessa.

Per i portatori di handicaps si terrà conto dei tempi aggiuntivi indicati nella domanda di partecipazione.

Non è ammessa la consultazione di alcun testo scritto.

I concorrenti dovranno presentarsi alle prove, muniti di carta d?identità o altro documento legale di riconoscimento.

La mancata presentazione equivarrà alla rinuncia al concorso.

CALENDARIO DELLE PROVE

1^ PROVA SCRITTA: ore 09,00 del 15/03/04 presso la Sede Comunale, Viale Monastero n. 48 ? Rivello,
2^ PROVA SCRITTA: ore 09,00 del 16/03/04 presso la Sede Comunale, Viale Monastero n. 48 ? Rivello,
PROVA ORALE: ore 09,00 del 25/03/04 presso la Sede Comunale, Viale Monastero n. 48 ? Rivello.

I candidati che non avranno ricevuto comunicazione di esclusione dal concorso, dovranno presentarsi, senza ulteriore avviso, presso la Sede Comunale, Viale Monastero n. 48 – Rivello alle ore 09,00 della data fissata per la prima prova scritta.

EVENTUALI VARIAZIONI DI CALENDARIO DELLE PROVE VERRANNO COMUNICATE AI CANDIDATI CON MEZZO IDONEO

Il presente bando ha valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti di tutti i candidati, i quali si intendono comunque ammessi con riserva dell?accertamento del possesso dei requisiti e del rispetto dei termini e delle modalità previste nel presente bando.

VALUTAZIONE DEI TITOLI E DELLE PROVE

I titoli e le prove d?esame saranno valutati in applicazione del regolamento comunale vigente.

La commissione dispone, complessivamente, dei seguenti punteggi:
a) Punti 30 per la prima prova scritta,
b) Punti 30 per la seconda prova scritta,
c) Punti 30 per la prova orale,
d) Punti 10 per i titoli.

Ai fini della valutazione, i titoli sono suddivisi in quattro categorie ed i compèlessivi 10 punti ad essi riservati, sono così ripartiti:
a) Categoria I ? titoli di studio punti 4,
b) Categoria II ? titoli di servizio punti 4,
c) Categoria III ? curriculum formativo e professionale punti 1,
d) Categoria IV ? titoli vari e culturali punti 1.

Ogni prova si intende superata se il candidato ottiene un punteggio di almeno 21/30 per prova e pertanto la seconda prova scritta sarà valutata solamente se il candidato ha superato la prima prova scritta.

Il candidato sarà ammesso alla prova orale solamente se ha superato le prove scritte.

Il punteggio totale è determinato dalla somma della media dei voti conseguiti nelle due prove scritte e del voto ottenuto nella prova orale.

Il Presidente della Commissione comunicherà l’esito della prova scritta, mentre per la prova orale, al termine di ogni seduta, verrà formato l’elenco dei candidati esaminati, con l’indicazione dei voti riportati che sarà affisso nella sede d’esame e all’albo pretorio.

Ai sensi della legge 5.2.1992 n. 104 art.20, il concorrente portatore di handicap può, nella domanda di partecipazione al concorso, specificare l’ausilio necessario per sostenere le prove, in relazione al proprio handicap, nonchè l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi.

TERMINI E RESPONSABILITA? DEL PROCEDIMENTO

L?Ufficio Personale, entro venti giorni dalla scadenza del presente bando, istruisce ciascuna delle domande e provvede all?ammissione (eventualmente con riserva) ovvero all?esclusione dal concorso.

Per l?attività della Commissione esaminatrice, responsabile è il suo Presidente.

Entro 10 giorni dall?ultimazione dei lavori, la Commissione deve rimettere gli atti all?Ufficio Personale del Comune, per la predisposizione della graduatoria dei vincitori.

FORMAZIONE, APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA DI MERITO

La graduatoria di merito sarà approvata con idoneo provvedimento e successivamente pubblicata all?Albo Pretorio del Comune, nonché sul sito internet del Comune www.comune.rivello.pz.it.

VALIDITA? DELLA GRADUATORIA

L?Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di avvalersi della graduatoria finale degli idonei, entro i termini di validità della stessa (tre anni), conformemente alle disposizioni di legge e potrà essere eventualmente utilizzata anche per assunzioni a tempo determinato e/o parziale, fatta eccezione per i posti istituiti o trasformati successivamente all?indizione del presente bando.

INFORMAZIONI FINALI

Al presente concorso sono applicabili le disposizioni di cui:
– Alla legge 10.04.1991 n.125 che garantisce le pari opportunità tra uomini e donne;
– Alla legge 05.02.1992 n. 104 sui portatori di handicap;
– Al D.P.R. 09.05.1994 n. 487 sull?accesso agli impieghi nelle Pubbliche Amministrazioni e successive modificazioni ed integrazioni (DPR 246/97);
– Al Testo Unico Enti Locali del 18/08/00 n.267;
– Al Regolamento comunale sull?ordinamento degli uffici e dei servizi, reclutamento selezioni e progressioni;

Il rapporto di lavoro è disciplinato dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro dei dipendenti degli Enti Locali e sarà regolarizzato da un contratto individuale di lavoro.

L?assunzione avverrà per il primo semestre di prova con decorrenza dalla data effettiva di assunzione in servizio ed acquisirà carattere di stabilità ai sensi dell?art.14 bis del CCNL Comparto Regioni-Enti Locali del 06 luglio 1995.

L?eventuale dimissione per esperimento negativo della prova, sarà disposta con provvedimento tempestivo e motivato.
I vincitori, salva la possibilità di trasferimenti d?Ufficio nei casi previsti dalla legge, devono permanere in questo Comune per un periodo non inferiore a 7 (sette) anni.
I candidati hanno la facoltà di esercitare il diritto di accesso agli atti del procedimento concorsuale ai sensi della normativa vigente in materia.
Tutti i dati personali di cui l?Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell?espletamento della presente selezione, verranno trattati conformemente a quanto disposto dalla L. 675/96

Per ulteriori informazioni gli interessati possono rivolgersi all?Ufficio del Personale di questo Comune (tel. 0973 428942 ) presso il quale è in distribuzione copia del bando di concorso.

Responsabile del procedimento è il Sig. Calderaro Felice, Responsabile del Servizio del Personale.

Rivello, li 30/12/03

Il presente Bando è pubblicato all?albo pretorio dal 31/12/03 al 00/01/04 e l?estratto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 00/01/2004.

Termine per la presentazione delle domande: 00/00/04

Le domande d’iscrizione possono essere scaricate direttamente dal sito ufficiale del Comune di Rivello – http://www.comune.rivello.pz.it

Ci scusiamo con i lettori per la lunghezza del presente articolo, ma era doveroso dare completezza e chiarezza all’informazione data.

0 Comments

Leave a reply

©2024 Associazione Promozione Sociale Lucanianet.it - Discesa San Gerardo 23/25 85100 Potenza CF 96037550769 info@lucanianet.it