In questo gruppo gli speleologi del Catasto Grotte ed Aree Carsiche della Basilicata hanno inserito tutte quelle cavità non interessanti per lo studio della idrogeologia del Monte Coccovello ma che comunque possono essere interessanti mete di esplorazioni speleologiche.

Si tratta di piccole cavità per la cui visita non sono richieste particolari doti o esperienza esplorativa di prestigio. La grotta da Rocca de? Liece è spesso utilizzata come grotta da far visitare ai ragazzi che iniziano la pratrica speleologica: è la prima grotta che si visita sia perché piccola sia perché senza nessuna difficoltà se non quella di procedere per qualche decina di metri con l?illuminazione artificiale normalmente applicata sul casco.

GROTTA DA ROCCA DE? LIECE (B 29)

SINONIMO: Grotta Leta
COMUNE: Rivello
FRAZIONE O LOCALITÀ: Rocca de Liece
TAVOLETTA IGM: 210 III SO – Rivello
LATITUDINE: 40° 03′ 48″
LONGITUDINE: 3° 17′ 30″
QUOTA s.l.m.: 780 mt.
SVILUPPO: 60 mt.
DISLIVELLO: +4 mt.
RILIEVO TOPOGRAFICO DI: Calandri G. del 26.06.1973

E? una cavità conosciuta già da molti anni, spesso utilizzata dai pastori come ricovero per le greggi. E? di piccole dimensioni e non presenta grossi concrezionamenti. Per anni è stata rilevata la massiccia presenza di pipistrelli, ma da qualche tempo il loro numero si è ridotto notevolmente, forse per cause ambientali esterni.

La grotta fu rilevata e studiata nel 1974, per la prima volta dai soci del Gruppo Speleologico Imperiese, che provvidero, successivamente, a pubblicarne la pianta ed i dati catastali. L?estensione totale della Grotta è di circa 60 metri, due sono gli ingressi di cui uno molto angusto ed in parte ostruito da un muretto a secco costruito dai pastori. All?interno, sul selciato, sono evidenti i segni della permanenza, ancora oggi, di animali messi a dimora dai pastori.

POZZO LI CUINI

Si tratta di un piccolo pozzo. Nessuna possibilità di prosecuzione: il fondo è occupato da un massiccio accumulo di detriti. Gli speleologi non hanno rilevato nessuna corrente d’aria. La sua genesi è dovuta sicuramente al fenomeno carsico: una frattura della roccia allargata dal passaggio dell?acqua. Non è da escludere un collegamento con l?intero complesso idrogeologico del Coccovello: probabilmente l?acqua che in esso precipita va, ancora oggi, ad alimentare il bacino idrogeologico del monte.

GROTTONE COCCOVELLO

E? l?ultima cavità rinvenuta sul Monte Coccovello a circa 1300 metri di quota sul livello del Mare. Il suo ingresso molto ampio è spesso utilizzato dai pastori come riparo per le mucche che normalmente pascolano fra le doline della sommità del monte Coccovello.

L?esplorazione è abbastanza semplice anche se non manca qualche piccola difficoltà. Al momento viene studiata la genesi e la geomorfologia della Grotta che potrebbe anche rientrare in un discorso più ampio ed andarsi a collegare con tutto il sistema carsico del Monte Coccovello che ormai sta appassiondando nella ricerca decine di speleologi di ben due generazioni successive.

0 Comments

Leave a reply

©2024 KLEO Template a premium and multipurpose theme from Seventh Queen

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?