Bosco Italia 2003: oltre 100 comuni premiati dal Corpo Forestale dello Stato e

da Accademia Kronos. Il 4 dicembre scorso si è chiusa a Roma la quarta

edizione dell’iniziativa del Corpo Forestale dello Stato con la collaborazione

di Accademia Kronos.

Nel progetto sono stati coinvolti complessivamente oltre 100 Comuni italiani e

rilasciati più di 1.800 attestati di partecipazione ai corsi di formazione di

“Sentinella del Bosco”, una figura riconosciuta dal Ministero degli Interni

fra le risorse del volontariato, che potrà contribuire alla tutela ambientale

attraverso il monitoraggio dei boschi a rischio di incendio.

Anche la Basilicata è stata protagonista dell’edizione di Bosco Italia 2003.

Il tir del Corpo Forestale dello Stato ha fatto sosta a Venosa, in provincia

di Potenza, alla fine di luglio. L’associazione Accademia Kronos Basilicata ha

organizzato una settimana di lavori: il corso delle sentinelle dei boschi,

tavole rotonde e convegni sulle tematiche ambientali. A ritirare il premio per

la Basilicata sono intervenuti Vito L’Erario, segretario della sezione lucana

di Accademia Kronos, con delega dal Sindaco di Venosa e il dott. Renato

Marchese, delegato dall’Assessorato all’Agricoltura, Forestazione e Parchi

naturali della Provincia di Potenza.

Nella stessa occasione, è stato presentato il bilancio di fine anno della

Campagna Antincendi Boschivi del Corpo Forestale dello Stato che ha messo in

luce una diminuzione della superficie media percorsa dal fuoco e una crescente

sensibilizzazione dei cittadini sul fenomeno degli incendi boschivi. È stato

presentato il primo Kit didattico per la lettura della concentrazione del Co2

(anidride carbonica) in ambienti chiusi e aperti destinato a scuole, docenti

ed educatori ambientali. Oltre al Kit, Accademia Kronos ha presentato il

prototipo di centralina elettronica per l’analisi del Co2, che verrà assegnato

al comune di Senigallia, nelle Marche, in fase sperimentale nell’ambito del

progetto “Atmosphere”.

Come nasce l?Accademia Kronos Basilicata?

Il 29 Dicembre 2002 nasce a Venosa (Pz) la sezione locale per la Basilicata di

Accademia Kronos ONLUS, un’associazione e centro studi ambientali fondata nel

1968 a Torino (inizialmente Kronos e successivamente Kronos 1991, per poi

giungere ad Accademia Kronos), dall’attuale Presidente nazionale dott. Ennio

La Malfa.

Importante archivio storico per tutto quello che riguarda l’ambiente e

l’ecologia, è impegnata a studiare soluzioni finalizzate al miglioramento

ambientale e di qualità della vita per le seguenti aree tematiche: Incendi

Boschivi, Cambiamenti Climatici, Ecoturismo, il Mare e il suo Ambiente Marino,

Archeologia, Psicologia e Filosofia, Educazione Ambientale, Protezione

Civile.

E’ promotrice assieme al Corpo Forestale dello Stato, di due importanti

iniziative a carattere nazionale: Bosco Italia e Atmosphere (Patrocinio dei

Ministeri dell’Ambiente e delle Politiche Agricole e Forestali e dello stesso

Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi).

L’idea di costituire una Sezione è scaturita dall’intenzione di portare anche

in Basilicata le due importanti iniziative: Bosco Italia e

Atmosphere.

Tra gli obiettivi emerge la necessità di radicare, anche in sintonia con le

altre associazioni, una più viva cultura ambientale e di protezione civile,

valorizzando e salvaguardando il patrimonio naturalistico e attuando misure di

prevenzione contro i rischi naturali e antropici.

Sensibilizzazione, Operatività e Opportunità sono i canali preferenziali della

sezione locale di Accademia Kronos, dai quali si prende spunto per la

realizzazione di iniziative e progetti innovativi finalizzati alla tutela

dell’ambiente e del territorio lucano.

La storia di Bosco Italia

Bosco Italia nasce nel 1999 da una intuizione del Corpo Forestale dello Stato

(CFS), con il grande sostegno morale del Presidente della Repubblica Carlo

Azeglio Ciampi e dalla collaborazione attiva di Accademia Kronos.

L’iniziativa consiste essenzialmente nel sensibilizzare l’opinione pubblica

sul problema degli Incendi Boschivi, attraverso l’uso di un TIR del CFS che,

trasformato in una sala conferenza, viene adibito per la proiezione di filmati

forestali-naturalistici e sui fenomeni prodotti dai Cambiamenti

Climatici.

I sindaci e le amministrazioni dei comuni coinvolti possono organizzare

iniziative sulle tematiche di Bosco Italia anche utilizzando materiale

informativo che l’associazione mette a disposizione.

In ogni città visitata, sono previsti corsi per i cittadini per diventare

“Sentinelle dei Boschi”, con un attestato finale rilasciato dal CFS.
Queste figure sono inserite negli elenchi nazionali del Volontariato di

Protezione Civile e possono essere utilizzati dagli enti locali per le

attività di AntIncendio Boschivo (A.I.B.) e, nello specifico, per

l’avvistamento e presidio delle aree boscate.

L?Accademia Kronos porta Bosco Italia 2003 a Venosa

Dal 20 al 24 luglio 2003, il TIR espositivo del Corpo Forestale dello Stato ha

sostato nella cittadina di Orazio. Al suo interno sono state formate 31 nuove

“Sentinelle del Bosco”.

Nelle serate della manifestazione, all’interno del Tir del CFS, sono stati

proiettati filmati di sensibilizzazione sugli incendi boschivi e sui

cambiamenti climatici in atto. Le giornate sono state rese ancora più

interessanti grazie alla visita del Prefetto di Potenza, che si è vivamente

complimentato con l’organizzazione e ha auspicato la continuazione per gli

anni successivi, anche in altri comuni della Basilicata.

Oltre al corso, durato 3 giorni, si sono svolti tre convegni all’interno dello

splendido castello “Pirro del Balzo”:

Volontariato e Protezione Civile;

– I processi di desertificazione in Basilicata, problematiche e azioni di

contrasto: lotta agli incendi boschivi;

– La gestione delle risorse idriche in Basilicata: problematiche e

soluzioni;

Inoltre, sono stati invitati enti e associazioni ambientaliste e di protezione

civile, che hanno contribuito allo svolgimento dell’evento con propri STAND

espositivi AUTOGESTITI.

0 Comments

Leave a reply

associazione - progetto - collabora - identificati - note legali - privacy - contatti

Associazione Lucanianet.it c/o Broxlab Business Center | P.zza V. Emanuele II, 10 | 85100 Potenza tel.+39 0971.1931154 | fax +39 0971.37529 | Centralino Broxlab +39 0971.1930803 | ­www.lucanianet.it | info@lucanianet.it Testata Giornalistica registrata al tribunale di Potenza n° 302 del 19/12/2002 | ­C.F. 96037550769 Invia un tuo contributo tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN : IT 31 E 08784 04200 010000020080

Log in with your credentials

Forgot your details?