Alessandra Di Consoli, studentessa dell’Istituto Europeo Design Arti Visive a Milano è l’autrice della Mostra Fotografica “La Luce di Babele” esposta a Rotonda in occasione delle manifestazioni dell’Agosto Rotondese organizzato dalla Pro Loco.
La mostra è una raccolta di lavori realizzati in un anno di studi “grazie agli stimoli di Silvio Wolf, artista che mi ha seguito in questo primo anno di studio”.

La giovane fotografa che attualmente vuole approfondire lo studio della fotografia artistica analogica in bianco e nero, perchè “è la realtà,  rappresenta ciò che vedi, che esiste, che è successo, a differenza del digitale che modifica gli eventi” ha intenzioni in futuro di specializzarsi sul Cortometraggio. Le sue fotografie, raccolte in temi, sono un gioco di corpi e volti in Bianco e Nero.

In “Avvilimento” manipola il corpo della donna con il mezzo fotografico restituendolo bellissimo e orrendo al tempo stesso. Una metafora della convenzione sociale che sovrappone l’identità femminile alla bellezza, presupposto primario per essere accettata.
Attraverso lo stravolgimento del corpo, realizza “Contorsioni corporee”, elogio della bellezza attraverso la deformazione.
Con “Ambiguità sessuale” leggeri volti di donna si attraggono in un gioco erotico, ancora più ambiguo quando svela sotto l’apparente femminilità un volto maschile. In “Sguardi” rende un omaggio a qualche “volto rotondese”  mentre “La Luce di Babele è dentro i miei occhi” è un autoscatto con in primo piano i suoi occhi neri, che riflettono il suo strumento di lavoro: il suo modo di osservare il mondo.

0 Comments

Leave a reply

©2024 Associazione Promozione Sociale Lucanianet.it - Discesa San Gerardo 23/25 85100 Potenza CF 96037550769 info@lucanianet.it